Attualità

Partecipazione, impegno e condivisione: “My social day” è questo

COSENZA – Creare una rete tra scuole, associazioni e privati. È questo l’obiettivo del “My social day”, un progetto per e con la cittadinanza, i giovani e il mondo delle associazioni che vuole essere un momento formativo. «“My social day” nasce dall’esigenza condivisa dalle associazioni di volontariato del territorio di fare rete per conoscersi tra di loro e soprattutto per farsi conoscere dai cittadini. L’idea di dedicare ogni anno una giornata, il 29 settembre, in cui tutte le associazioni di volontariato diventano protagoniste raccontandosi per farsi conoscere dai cittadini , è stata lanciata dall’associazione “Bracciaperte” ed è stata subito accolta da molte associazioni», racconta la responsabile del progetto Marida Tarantino . Parte dall’intima volontà di abbracciare e fare proprio «questo evento che coinvolge tutti in generale e ogni associazione in particolare». Un sogno carezzato a lungo, «un percorso partito dopo la serata di beneficenza per raccogliere fondi destinati al ristorante solidale “Bencistò” dello scorso 25 marzo al teatro Rendano», dice il presidente dell’associazione “Bracciaperte” Mario Covelli, un lavoro sinergico fatto di incontri periodici (l’ultimo si è svolto ieri presso il Chiostro di San Domenico) : «stiamo lavorando insieme alle associazioni incontrandoci periodicamente, condividendo idee per l’organizzazione della giornata che al mattino vedrà la partecipazione delle scuole. Crediamo fortemente, infatti, che i giovani abbiano bisogno di avvicinarsi al mondo del volontariato. Ogni anno, a tal proposito, verrà scelta una tematica diversa. Quest’anno si era pensato di affrontare la tematica della dipendenza dai social network, un argomento più che mai attuale che verrà trattato da un esperto in materia. A fine giornata verrà annunciato il tema che verrà affrontato l’anno successivo, tema che può essere sviluppato durante l’anno scolastico in piena autonomia secondo le modalità che ritengono opportune, in modo che il 29 settembre anche le scuole e i giovani diventino protagonisti di questa giornata rendicontando il lavoro svolto durante l’anno scolastico. Il pomeriggio gli stand delle varie associazioni accoglieranno i cittadini, la giornata si concluderà con il concerto di “Cantolautore”». Una idea in divenire, un cantiere aperto pensato e progettato per fare rete ed essere motivo di incontro e condivisione, un evento che guarda anche al popolo del web attraverso un questionario on line che è stato possibile compilare sino allo scorso 8 giugno, «il questionario on line riguardava le tematiche per il prossimo anno, tematiche rivolte ai giovani che sono state scelte dalle associazioni che hanno aderito al progetto, e lo slogan per il “My social day”, la partecipazione è stata ottima», dice soddisfatta Marida Tarantino. Partecipazione, impegno e condivisione: “My social day” è questo, e molto altro. ( Foto presente nel gruppo Facebook “Associazione Bracciaperte”)

Rita Pellicori

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com