Attualità

Rende, si aprirà domani la settimana antirazzista di “Arts for equality”

RENDE (CS) – Con la proiezione al cinema Garden di “Ibi”, riservata alle scuole cittadine, apre giovedì 22 marzo alle 9,30 la XIV edizione della settimana europea antirazzista a Rende di “Arts for equality”. Dopo la scorsa edizione, promossa in Italia dal dipartimento Pari opportunità e Unar e dedicata a sport e inclusione, quest’anno si è puntato sulla cultura come strumento di promozione per una società multiculturale.

«Attraverso i saperi e le tradizioni dei popoli -ha affermato Marina Pasqua- vogliamo restituire un’immagine positiva di chi, costretto da povertà, schiavitù, guerre e fame, sceglie suo malgrado di abbandonare la propria terra d’origine. Vorremmo costruire ponti piuttosto che barriere e conoscere ciò che è diverso da noi invece che ignorarlo o, peggio, respingerlo».

Il documentario narra in una sorta di autobiografia per immagini la storia di Ibi, costretta a lasciare il proprio paese e gli affetti più cari pur di costruire per i propri figli un futuro migliore. Nato dalla collaborazione tra Andrea Segre e Matteo Calore: «nel film sono presenti molte immagini -spiega il regista- realizzate da Ibi che abbiamo montato in una direzione guidata non solo dalla comprensione di ciò che a Ibi è successo (o meglio succede, nel tempo presente delle sue riprese), ma anche dal fascino  che la posizione etica ed estetica di Ibi raccontano. Vogliamo che lo spettatore possa seguire l’io pre-narrante di Ibi, rimanendo con lei e non vivendola come oggetto, terza  persona che testimonia una condizione di ingiustizia e sofferenza. Ibi ha sofferto, ma ha soprattutto raccontato, lottato e sorriso. È con lei che lo spettatore potrà stare, senza guardarla da fuori. Anche se lei non c’è più. L’assenza di Ibi è quello che le nostre immagini invece raccontano».

Dopo la proiezione spazio al dibattito con i ricercatori Mariafrancesca D’Agostino e Maurizio Alfano e Ikram Karim del comitato Prendocasa Cosenza.

Alla sera la proiezione sarà aperta alla città nella sala Tokyo del museo del Presente, luogo simbolo della kermesse dove si svolgeranno tutte le attività sino a sabato.

Incontro, poi, con il sindaco Marcello Manna e le assessore Marina Pasqua e Marta Petrusewicz per i saluti istituzionali cui seguirà il dialogo con il co-regista Matteo Calore e Mariafrancesca D’Agostino. Modererà le discussioni la giornalista Simona De Maria.

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top