Attualità

Sindaco Locri a Renzi: «Rimanga guardia medica notturna»

LOCRI (RC) – Il sindaco di Locri Giovanni Calabrese ha scritto al premier Matteo Renzi chiedendogli di intervenire per scongiurare la soppressione del servizio notturno di guardia medica. «La soppressione del servizio medica – afferma Calabrese – sarà un ulteriore colpo mortale per la locride e, soprattutto, per i comuni dell’entroterra. Il già depotenziato servizio del 118 sarà chiamato a dare assistenza sostituendosi ai presidi di guardia medica e con aggravio di assistenza ospedaliera di primo soccorso». La decisione del sindaco di Locri è maturata, riporta una nota del Comune, «dopo aver ricevuto nei giorni scorsi un sollecito da parte del Sindacato Medici Italiani ed aver avuto un incontro con una delegazione di medici e con Pantaleone Fioresta, rappresentante Sindacato Nazionale Associazione Medici Italiani. Calabrese – riporta ancora la nota – ha ritenuto doveroso condividere la preoccupazione manifestata, considerate le gravi conseguenze per il territorio della locride, e inviare un appello al presidente del Consiglio del Ministri per cercare di scongiurare quanto potrebbe verificarsi con la sospensione del servizio di guardia medica dalle 24 alle 8».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com