Attualità

Tennis, Campionati Nazionali ANCIU, vittoria per l’Unical

ROMA – Si sono conclusi con il primo posto del Circolo Ricreativo dell’Università della Calabria i Campionati Nazionali di tennis ANCIU riservati ai dipendenti delle Università italiane, che si sono disputati a Roma nel Circolo Tennis Garden dal 29 agosto all’1 settembre 2018. Giunta alla 31a edizione, organizzata quest’anno dal Club Dipendenti Roma La Sapienza in collaborazione con il Circolo dipendenti Università di Bologna, l’ormai tradizionale kermesse tennistica universitaria di fine agosto è stata un successo in termini di partecipazione: 18 gli atenei al via e 38 le squadre schierate nei tre tabelloni (assoluti maschili, assoluti femminili e over 50), per un totale di 159 giocatori iscritti.

I tennisti dell’Unical, guidati dal capitano Nicola Leone, sono riusciti nell’impresa di superare nell’ordine i forti atenei di Bologna, campioni in carica, e dei padroni di casa di Roma La Sapienza, che hanno schierato alcuni atleti di altissimo livello. Il merito della vittoria è da distribuire equamente tra tutti gli atleti della nutrita squadra del CRUC, che per la prima volta è riuscito a schierare ben cinque formazioni, tra le quali la femminile che, battendo la fortissima Bologna1, si è aggiudicata il titolo di campione d’Italia.

Due le squadre nella categoria over 50: la prima, composta da Nicola Leone, Francesco Kostner e Antonio Volpentesta, si è classificata al terzo posto (tre vittorie contro Pisa, Venezia e Salerno1 e una sconfitta in semifinale contro Roma1); la seconda, composta da Massimo Fragola, Giuseppe Pellegrino (al suo esordio in questa manifestazione) e Vincenzo Pezzi, ha raggiunto il nono posto vincendo tre incontri su quattro.

Due anche le formazioni scese in campo nella categoria assoluti maschili: la prima, composta da Nicola Folino, Federico Francesco Guzzi e Marco Papagno, si è classificata al quarto posto, sfiorando l’ingresso in finale nella partita persa 2-1 contro Bologna1; la seconda, composta da Fabio Lepreti, Gianni Costa e Gianluigi Folino (anche questi ultimi due alla prima esperienza), si è classificata al nono posto vincendo tre dei quattro incontri disputati.

Una sola invece la squadra UniCal presente negli assoluti femminili, ma è quella che ha ottenuto il risultato più prestigioso: Alberta Aiello, Ines Barone, Daniela Bonofiglio e Assunta Venneri sono riuscite nell’impresa di vincere per la quinta volta il titolo italiano di categoria, battendo 2-1 nella rivincita della finale 2017 le detentrici del titolo di Bologna1 (decisivo il collaudato doppio Aiello-Barone).

Da rimarcare le prestazioni individuali di Alberta Aiello nell’incontro singolare contro la fortissima (terza categoria) Elena Loli Piccolomini di Bologna1 (replica della finale dello scorso anno), di Francesco Kostner, che ha ceduto al forte singolarista Paolo Ramaglioni di Roma1 solo al tie break del terzo set nel match che per molti è stato giudicato il più emozionante e spettacolare degli interi campionati, e infine di Federico Francesco Guzzi e di Nicola Folino, i quali hanno rispettivamente vinto contro Giacomo Penna, terza categoria di Ancona (rivincita di un anno fa) e in rimonta contro Mario Pontieri di Bologna1, in una vera e propria maratona tennistica. I due noni posti delle altre due squadre maschili, sotto la guida di Gianni Costa e Giuseppe Pellegrino, sono stati determinanti per la vittoria della Coppa Athenaeum che somma i punti ottenuti nelle singole categorie. L’Università della Calabria, grazie anche all’impegno del presidente del Circolo Alessandro Sole, il quale è riuscito a compattare il gruppo arrivando a far partecipare ben cinque squadre, si conferma il più forte ateneo d’Italia. Sole esprime la sua soddisfazione: “L’obiettivo di partenza era quello di confermarci ai vertici del movimento tennistico universitario, la vittoria alla vigilia era alla portata ma non scontata, e ci riempie di orgoglio. Mi preme ringraziare tutti i protagonisti di questo straordinario successo: un gruppo affiatato e compatto, che ha assistito a tutti gli incontri, anche fino a tarda notte, non facendo mai mancare ai compagni incitamento,  calore ed affetto. E’ stata davvero una vittoria di squadra. Il livello tecnico della competizione cresce di anno in anno e ripetersi non è mai facile, ma la squadra di tennis del CRUC darà di sicuro al nostro ateneo ancora grandi soddisfazioni”.

Anche il Prof. Gino Mirocle Crisci, Rettore dell’Unical, si congratula «per l’ottimo risultato ottenuto ai campionati nazionali di tenni a Roma. La nostra squadra si conferma tra le migliori d’Italia, merito delle abilità sportive dei dipendenti, ma anche del costante impegno e dell’entusiasmo del presidente del Circolo Ricreativo dell’Università della Calabria».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com