Attualità

Unical, Bando Tasse 2017/2018, negativo il parere del Consiglio degli Studenti

ARCAVACATA DI RENDE (CS) – Il Consiglio degli Studenti riunitosi ieri, in seduta straordinaria, con all’Ordine del Giorno l’analisi della bozza del Bando Tasse e Contributi 2017/2018, ha preso atto delle disposizioni dell’ultima Legge di stabilità che, per la prima volta, entra pesantemente nelle disposizioni tasse di tutti gli Atenei italiani. La legge stabilità del Dicembre 2016 ha introdotto grandi novità, un azzeramento della contribuzione sotto i 13000 di ISEE ed una forte decontribuzione nella fascia che va dai 13.000 ai 30.000. L’Università della Calabria vede due studenti su tre rientrare nella fascia al di sotto dei 30.000 e quasi la totalità si ritrova al di sotto di 46.000. L’introduzione della NO TAX AREA viene presa favorevolmente dal Consiglio ed il conseguente aumento della soglia a 15000 euro rispetto ai 13000 euro risulta come azione necessaria per rendere efficace questa riforma. Questa novità amplia considerevolmente il numero di studenti che sarà esente dalla tassazione, anche se non risolve completamente i problemi strutturali del diritto allo studio e della contribuzione studentesca. Il Consiglio, ha deliberato, dopo un’ampia discussione e numerose proposte migliorative in merito alla bozza di bando, che la soluzione al mancato gettito delle tasse, in maniera maggiore rispetto allo scorso anno, non può essere quella di gravare interamente sulle tasche degli studenti. Lo sforzo compiuto dai presenti nell’analisi del documento ha comportato il ritrovarsi dinanzi ad un Bando totalmente stravolto rispetto agli anni precedenti. Quello che emerge è la volontà della governance di prelevare più denaro possibile dalle tasche degli Studenti, sia dal punto di vista della contribuzione, sia per l’introduzione di nuovi costi circa ogni atto della carriera universitaria dello studente. Pare ovvio quindi il parere negativo del Consiglio degli Studenti rispetto alla bozza di bando contributi e tasse 2017/2018 ricevuta. Il Consiglio degli Studenti contestualmente ha inviato le proposte elaborate e ritenute necessarie per migliorare la vita degli studenti di questo Ateneo, si riservato  altresì di avanzare altre proposte per scongiurare questo aumento delle tasse, previa visione del bilancio e ogni documento necessario per avanzare proposte concrete. Si è infine ritienuto necessario avanzare un’azione politica forte e una forte presa di coscienza da parte degli organi dell’ Ateneo e di procedere al di fuori della mura dell’Unical, ai vari livelli delle istituzioni, con un’opera di sensibilizzazione sulle politiche messe in atto ormai da troppi anni, volte all’impoverimento dei fondi destinati all’istruzione, alla ricerca e al diritto allo studio. Alla seduta erano  assenti tutti i rappresentanti della Lista Unidea. Hanno partecipato ai lavori i rappresentanti di RèF e Athena. Presenti anche il Collettivo Azadi, le associazioni Sogno e Unica e tanti altri movimenti studenteschi dell’ateneo.

Print Friendly, PDF & Email





To Top