Consumat(t)ori

Acquisti di frutta e verdura aumentano del 15%. Coldiretti consiglia come conservarli

ROMA – Alla vigilia dell’arrivo del “drago africano” portatore di una nuova afosa ondata di calore, gli italiani corrono ai ripari consumando cibi più ricchi di acqua, come frutta e verdura.

Coldiretti stima che sono aumentati del 15% gli acquisti di frutta per il susseguirsi delle straordinarie ondate di caldo sulla penisola negli ultimi due mesi estivi, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Dalle bancarelle nei mercati ai negozi fino ai supermercati ma anche nei chioschi attrezzati si assiste ad un aumento consistente della domanda, con almeno 20 milioni di italiani che – stima la Coldiretti – stanno consumando frutta sia a pranzo che a cena.

Il caldo che fa soffrire le persone ha pero’ anche favorito – sottolinea la Coldiretti – la maturazione con un aumento della concertazione zuccherina della frutta che e’ di conseguenza piu’ gustosa, in un Paese come l’Italia che ha la leadership europea nella produzione di frutta e verdura, in varieta’, qualita’ e quantita’.

Consumare frutta e verdura – continua la Coldiretti – e’ la miglior difesa nei confronti dell’afa, l’eccessiva sudorazione e il rischio di colpi di calore perche’ sono prodotti rinfrescanti e ricchi di vitamine e sali minerali, indispensabili per non affaticare troppo l’organismo.

Scegliere inoltre la frutta con il giusto grado di maturazione, quando sono esaltate le caratteristiche organolettiche e nutrizionali; optare per acquisti ridotti e ripetuti per garantirsi sempre l’elevato grado di freschezza ed evitare di essere costretti a buttare i prodotti eccessivamente maturati con il calo; fare la spesa poco prima di recarsi a casa ed evitare di lasciare troppo a lungo la frutta e verdura dove il sole e le alte temperature favoriscono i processi di maturazione.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top