Cronaca

Aggredisce l’ex compagna, misura cautelare per un 34enne

COSENZA – Non accettava la separazione dalla ex compagna e per questo negli ultimi giorni si è reso protagonista di atti persecutori consistenti in pressanti e continue telefonate minatorie, pedinamenti, minacce di scenate sul posto di lavoro, di incendi alla propria abitazione e di morte, fino ad arrivare all’aggressione fisica con cui ha provocato alla giovane donna un trauma cranico e cervicale con prognosi di 15 giorni. Soltanto il tempestivo intervento degli uomini della Squadra Volante ha evitato il peggio. Per questo gli agenti della Polizia di Stato della Questura di Cosenza hanno notificato la misura cautelare del divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dalla vittima nei confronti di C.A. 34 anni, responsabile di atti persecutori, lesioni personali aggravate e tentata violenza privata. Gli atti persecutori sono cominciati quando la giovane donna ha trovato il coraggio di lasciare il compagno dopo aver subito per mesi maltrattamenti e umiliazioni. Dalle attività di indagini sono emersi chiari riscontri alle denunce della donna, che nel frattempo è stata assistita da un centro Anti Violenza della provincia di Cosenza con cui giornalmente la Polizia di Stato collabora per creare quel sistema di rete che permette alle donne vittime di violenza di ritrovare la serenità perduta. La misura cautelare è stata emessa dal Gip di Cosenza dopo la valutazione degli indizi di reato emersi a carico di C.A.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com