Cronaca

Minaccia la madre per procurarsi la droga, arrestato

COSENZA – Nel pomeriggio di ieri la Squadra Mobile di questa Questura ha dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa nella medesima giornata dal G.I.P. presso il Tribunale di Cosenza su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di E.L.P., di anni 38, di Cosenza, ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, tentata estorsione, lesioni, posti in essere tutti ai danni della madre del giovane.

Gravi i fatti accertati dalla magistratura e dagli investigatori della Polizia di Stato che hanno determinato il G.I.P. di Cosenza ad emettere il provvedimento restrittivo in argomento.

Reiterate minacce, percosse, lesioni, violenze fisiche e morali, fino al lancio del televisore contro la vittima, il tutto finalizzato a costringerla a consegnare al figlio tossicodipendente il denaro necessario ad acquistare la sostanza stupefacente, avevano costretto la donna a uno stato di sofferenza fisica e psichica. A seguito dell’ennesima aggressione ai suoi danni, il 4 novembre scorso, la Polizia di Stato, avvertita da alcuni vicini era intervenuta presso l’abitazione della vittima, la quale nella circostanza doveva ricorrere alle cure mediche riportando lesioni giudicate guaribili in sette giorni.

I particolari della vicenda sono stati poi ricostruiti dalla Squadra Mobile che in breve ha raccolto chiari riscontri alle dichiarazioni della parte offesa, compendiandoli poi con precisione alla Procura della Repubblica cosentina che, dopo averli attentamente valutati ha richiesto ed ottenuto dal G.I.P. l’emissione del provvedimento restrittivo nei suoi confronti.

L’uomo è stato infine condotto presso la Casa Circondariale di Cosenza a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top