Cronaca

Droga, arrestato corriere internazionale. Sequestrati 42 ovuli di eroina

SIBARI (CS) – La Guardia di Finanza di Sibari, ha arrestato, in flagranza di reato, un cittadino pakistano che trasportava in un bagaglio 400 grammi di eroina purissima all’interno di 42 ovuli ancora sigillati.

I Baschi Verdi, con l’ausilio dell’unità cinofila, nel piazzale degli arrivi degli autobus alla stazione ferroviaria di Sibari, dopo un controllo dei passeggeri arrivati con un bus di linea proveniente da Milano, hanno individuato un cittadino pakistano, accompagnato dal figlio minorenne, che mostrava sin da subito un eccessivo nervosismo all’atto della richiesta dei documenti di riconoscimento.

L’intervento dell’unità cinofila ha confermato i primi sospetti attraverso una frenetica attenzione del cane verso i bagagli. I Finanzieri hanno trovato, all’interno di uno zaino, 42 ovuli ancora sigillati, che contenevano circa 10 grammi di eroina ciascuno.

L’esame del passaporto e dei documenti di viaggio, hanno inoltre permesso di chiarire come l’uomo avesse fatto da corriere trasportando la sostanza stupefacente preventivamente ingerita per superare i controlli aeroportuali, dal Pakistan, passando per Dubai.

E’ stata effettuata anche una radiografia addominale, al fine di accertare la presenza di ulteriori ovuli ancora non espulsi, che ha evidenziato corpi estranei nel corpo del fermato. Al termine delle operazioni, l’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Castrovillari e rischia ora la pena della reclusione da 6 a 20 anni.

Il figlio minore con cui viaggiava, risultato allo stato estraneo all’illecito trasporto, a seguito delle operazioni di perquisizione ed identificazione, è stato affidato, dal Tribunale dei Minorenni di Catanzaro, alla madre, residente nel territorio di Cassano allo Ionio.

Con il quantitativo di eroina sequestrato, considerando i successivi “tagli” cui viene sottoposta la sostanza stupefacente, sarebbero state realizzate circa 2000 dosi, che avrebbe portato nelle tasche della criminalità organizzata circa 100mila euro.

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top