Cronaca

Estorsione aggravata, condannati Teodoro e Giuseppe Crea

PALMI (RC) – A conclusione del processo per estorsione aggravata ai danni degli imprenditori Giuseppe e Nino De Masi, il Tribunale di Palmi ha condannato, rispettivamente a 12 e 8 anni, Teodoro e il figlio Giuseppe Crea, attualmente detenuti al 41 bis. Imputato anche Domenico, l’altro figlio del boss, la cui pena risulta sospesa  per via della latitanza di quest’ultimo. Secondo l’accusa, i Crea avrebbero costretto gli imprenditori de Masi a farsi consegnare macchine e attrezzi per l’agricoltura, il cui valore supera i 180mila euro, senza pagare.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com