Cronaca

Guardavalle, sequestro beni del valore di 300 mila euro ad affiliato cosca

CATANZARO – Beni sequestrati dalla Guardi di Finanza per un valore di 300 mila euro. I finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Catanzaro coordinati dal procuratore della repubblica Nicola Gratteri hanno dato esecuzione a un provvedimento di sequestro ai danni di Nicola Tedesco, originario di Guardavalle e vicino alla locale cosca di ‘mdrangheta “Gallace”, operante nell’area jonica soveratese. Tedesco era stato coinvolto nell’operazione “Itaca-Freeboat”, culminata nel luglio 2013 con l’arresto di 25 persone, tutte ritenute affiliate della cosca Gallace-Gallelli operante a Guardavalle, Badolata e lungo la costa del basso Jonio catanzarese. Al momento dell’esecuzione dell’arresto,  Tedesco si era reso irreperibile, fino al 7 febbraio 2015, giorno dell’arresto, quando il latitante è stato catturato, insieme a un altro, all’interno di un nascondiglio ricavato al di sotto della cella frigorifero del ristorante “Molo 13” di Guardavalle, gestito dalla madre. Tale attività, attualmente denominata “La barcaccia” rientra tra i beni oggetto del sequestro. Le indagini patrimoniali condotte dagli inquirenti hanno consentito di appurare l’esistenza di un notevole complesso patrimoniale il cui valore è risultato sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati e all’attività economica svolta. Il provvedimento di sequestro, dunque, ha riguardato una ditta individuale con sede a Guardavalle, un’autovettura e diversi rapporti bancari e finanziari. Tedesco è stato condannato per tentata estorsione in concorso.

Print Friendly, PDF & Email





To Top