Cronaca

La ‘ndrangheta calabrese radicata nella Tuscia, blitz stamane a Viterbo

carabinieri arresto

VITERBO – Un vero e proprio sodalizio criminale quello che da tempo era ben radicato nella Tuscia. Stamane una maxi operazione dei carabinieri ha portato all’arresto di 13 persone ( due ai domiciliari), accusate di associazione a delinquere di stampo mafioso.

Secondo gli investigatori pare che al vertice di tale sodalizio vi fosse un capo della ‘ndrangheta calabrese, Giuseppe Trovato, coadiuvato da un albanese. I due accusati, attivi nel controllo del territorio viterbese, prevalentemente sulle attività economiche e produttive, secondo le indagini non avrebbero esitato a compiere delle vere e proprie azioni di stampo mafioso.

Oltre a diverse intimidazioni a danno di titolari di esercizi commerciali nella città di Viterbo, il sodalizio criminale non avrebbe neppure risparmiato le forze dell’ordine. A due carabinieri del posto sarebbero infatti state incendiate le vetture.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com