Cronaca

Latitante calabrese dato per morto era fuggito in Romania

ROMA – La Direzione delle Investigazioni Criminali della Polizia Rumena, in collaborazione con i carabinieri della compagnia di Gioia Tauro e con il supporto del servizio per la cooperazione internazionale di polizia, ha localizzato e arrestato ad Alba Iulia il pregiudicato Pasqualino Ariganello, 62 anni, imprenditore di Rosarno ritenuto vicino alla locale cosca di ‘ndrangheta dei “Pesce”. Era latitante dal 2011. Deve scontare una condanna a nove anni, 3 mesi e 29 giorni di reclusione per i reati di bancarotta fraudolenta, insolvenza fraudolenta e appropriazione indebita. L’identificazione e la cattura sono giunti dopo un’intensa attività investigativa condotta dai militari della tenenza di Rosarno. I familiari avevano da diversi anni annunciato la morte di Ariganello il quale invece si trovava in Romania dove guidava imprese di ristorazione e di edilizia. Dopo l’arresto si attende adesso l’avvio delle procedure di estradizione in Italia. 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com