Cronaca

Preso il latitante Antonio Cilona. Si nascondeva in un villaggio turistico

Elicottero poliziaPARGHELIA (VV) – Era nel villaggio turistico di Parghelia “Costa degli Dei” e non ha opposto resistenza alla vista delle forze dell’ordine che lo hanno tratto in arresto. Si tratta di Antonio Cilona, latitante ritenuto elemento di spicco della cosca Santaiti di Seminara, bloccato dalla squadra mobile di Reggio Calabria, coadiuvata da agenti del Commissariato di Palmi e della mobile di Vibo Valentia, con il supporto di un elicottero del V Reparto Volo della Polizia di Stato. L’uomo deve scontare una condanna all’ergastolo in appello per omicidio ed associazione mafiosa, inflittagli nell’ambito del processo “Cosa mia”, l’inchiesta che ha portato alla luce le infiltrazioni delle cosche nei lavori di ammodernamento dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria e che ha ricostruito alcuni omicidi di una faida tra le cosche di Palmi e Seminara. Antonio Cilona, 36 anni, è ritenuto uno degli autori del delitto di Carmelo Ditto, pregiudicato ucciso in un agguato a Seminara il 20 settembre 2006. Ditto era il cognato di Antonino Gallico, ritenuto esponente della cosca dei Gallico, e secondo le indagini condotte dalla Polizia e coordinate dalla Dda era maturato nell’ambito della faida tra gli stessi Gallico ed i Santaiti di Seminara.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com