Cronaca

Giovane ingegnere trovato senza vita all’Unical. Il cordoglio dell’Ateneo

Unical

RENDE (CS) – Tragedia all’Università della Calabria dove questa sera, intorno alle 22,00, è stato ritrovato il corpo di un ragazzo, pare morto suicida, nei locali del cubo 39c, del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Gestionale (DIMEG). Da quanto si è appreso il ragazzo si sarebbe impiccato in un’aula, dove avrebbe lasciato anche un biglietto d’addio.

31 anni e originario di Oppido (RC), era un ricercatore di ingegneria meccanica e già appartenente al Reparto Corse Unical. Sul posto è intervenuta la polizia per avviare le indagini e per i rilievi del caso.

Il cordoglio del Rettore per la scomparsa del giovane ingegnere

«La notizia della tragica morte del nostro giovane ingegnere, ci ha sconvolto e addolorato». Così il rettore dell’Università della Calabria, Gino Mirocle Crisci, commenta la notizia del suicidio del ragazzo di 30 anni, che si è tolto la vita la notte scorsa, nel laboratorio del progetto “Materia” dell’Unical. «Siamo attoniti di fronte a questa tragedia straziante e inaspettata – dice ancora – e a nome di tutta la comunità accademica vorrei stringermi alla famiglia, ai colleghi e agli amici di questo giovane, che era davvero molto amato e stimato da tutti».

Sentimenti di cordoglio sono stati espressi anche dal Direttore del Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica e gestionale, Leonardo Pagnotta, con il quale il giovane si era laureato e continuava a collaborare.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com