Cronaca

Rapinatori inseguiti seminano il panico. La loro corsa si ferma a Coreca

DOMANICO (CS) – I carabinieri delle compagnie di Paola e di Cosenza hanno arrestato tre persone, tutti di origine straniera ma formalmente cittadini italiani, una donna 48enne, D.G., ed un 35enne, B.N., entrambi già noti alle Forze dell’Ordine e una 18enne incensurata, J.C. E’ successo a Domanico dove, dopo essere stati scoperti dai proprietari dell’abitazione in cui stavano tentando la rapina, i malviventi hanno prima tentato di rubare due auto, una delle quali di proprietà di un Maresciallo dei Carabinieri che in quel momento era alla guida del veicolo insieme a sua moglie. Si sono, quindi, diretti verso una Fiat Punto con due anziani a bordo, questa volta riuscendo a rubarla ma non prima di aver malmenato i malcapitati. Intanto il Maresciallo aggredito poco prima ha cercato di bloccare i ladri, riuscendo ad evitare che uno dei quattro salisse sull’auto appena rapinata. Gli altri tre si sono dati alla fuga ma nei pressi di Coreca la loro vettura si è schiantata contro un muro. Scesi dall’auto ormai distrutta, i malviventi hanno quindi tentato di scappare a piedi ma due di loro sono stati bloccati e condotti nella sede della Compagnia di Paola e, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, sono stati portati nella casa circondariale e nel carcere di Castrovillari in attesa del giudizio di convalida. Le accuse sono, in concorso tra loro ed a vario titolo, di tentato furto in abitazione, di due episodi di tentata rapina e di un’altra rapina consumata. Per l’uomo sono state ipotizzate anche le accuse di tentato omicidio e resistenza a Pubblico Ufficiale. Un quarto complice sarebbe invece riuscito a fuggire.

 

Miriam Caruso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top