Cronaca

Reati economici e finanziari, arrestato latitante rumeno

REGGIO CALABRIA – I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria hanno eseguito un mandato di arresto europeo nei confronti di un cittadino rumeno nato nel 1953. Sottoposto a controllo da una pattuglia del Nucleo di Polizia
Tributaria/G.I.C.O. mentre si trovava nella città di Reggio Calabria, l’uomo è risultato
ricercato dal 2014 poiché destinatario di mandato di arresto europeo per
reati economici e finanziari commessi in Romania.
Amministratore di una società commerciale di diritto
rumeno esercente l’attività di vendita di cereali, l’uomo avrebbe, nell’anno 2008, con
il concorso di altri responsabili, omesso di registrare nelle scritture contabili e
dichiarare alle autorità fiscali le entrate derivanti dall’esercizio dell’attività
commerciale, evadendo in tal modo gli obblighi tributari di quel Paese e
causando un pregiudizio al Bilancio dello Stato per un valore pari a 2.212.937
Leu Rumeni (circa € 480.781,00). Per tali motivi, nel 2014 è stato
condannato a 4 anni di reclusione dal Tribunale di Arad.
Dopo le formalità di rito è stato associato, in stato di arresto, presso la Casa
Circondariale di Reggio Calabria a disposizione del Presidente della locale
Corte di Appello.

Print Friendly, PDF & Email





To Top