Cronaca

Scomparsa Maria Chindamo, svolta nelle indagini, un arresto

VIBO VALENTIA – Sarebbe stata uccisa e il suo cadavere fatto sparire, Maria Chindamo, l’imprenditrice scomparsa il 6 maggio 2016 in Calabria.

E’ la conclusione a cui sono giunti i carabinieri di Vibo Valentia e del Ros che hanno arrestato una persona. Si tratta in  di un 53enne di Limbadi, Salvatore Ascone, meglio noto come “U Pinnularu” o U Capraru”,considerato ai vertici della cosca dei Giampà di Lamezia Terme e vicino ai Mancuso di Limbadi.

L’arresto è stato fatto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Vibo Valentia su richiesta della Procura della Repubblica.

Alla persona arrestata viene contestato il reato di concorso in omicidio.Le indagini che hanno portato all’arresto sono state condotte dai carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Vibo Valentia, della Compagnia di Tropea e del Ros.

Fonti:  Ansa, Cn24, Foto: Ansa

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com