Cronaca

Sequestrati 2 quintali di botti illegali nel Cosentino, denunce

Botti

COSENZA – La Compagnia di Rossano e la Tenenza di Corigliano Calabro della Guardia di Finanza hanno sequestrato, ad Acri ed a Corigliano Calabro-Rossano, due quintali di materiale pirotecnico detenuto abusivamente.

Contestualmente i finanzieri hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Castrovillari anche due cittadini italiani che erano in possesso dei “botti” sequestrati.

Nello specifico, tramite attività di intelligence e di controllo economico del territorio, sono stati individuati, all’interno della zona industriale di Rossano e del centro abitato di Acri, due magazzini dopo che, nei pressi dei locali, erano state rilevate anomali movimenti di persone e di mezzi. Le successive perquisizioni, effettuate nei due magazzini alla presenza dei proprietari, hanno consentito di trovare, in entrambi i casi, numerosi scatoloni ammassati contenenti il materiale pirico, che é stato sequestrato.

Complessivamente, i “botti” detenuti dai due denunciati erano 10.906, tra “batterie” e grossi petardi.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com