Cronaca

Studente aggredito all’Unical. Ateneo condanna l’accaduto

Unical

COSENZA – Profondo sdegno ha destato all’Università della Calabria la notizia dell’aggressione, avvenuta nella notte tra venerdì e sabato, ad uno studente paraguayano, malmenato su una strada del quartiere Maisonettes da un gruppo di persone, a quanto pare, esterne all’Ateneo. Gerardo, questo il nome del malcapitato, è uno studente internazionale ospite dell’Ateneo, frequentante il 2° anno di Scienze dell’Amministrazione, è stato accerchiato prima, e poi aggredito, da alcuni ragazzi italiani all’uscita del Centro comune del quartiere Maisonnettes. 

Lo studente, che ha perso i sensi già al primo colpo, ha subìto lesioni guaribili in 30 giorni 

«Il rettore dell’Unical, Gino Mirocle Crisci, e il prorettore delegato al Centro residenziale, Luigi Filice, da subito in contatto con le autorità diplomatiche del Paraguay, esprimono profondo sdegno per l’accaduto, un’azione vile ai danni di uno studente inerme. L’Università della Calabria fornirà alle autorità tutto il supporto necessario affinché gli esecutori dell’azione criminosa siano assicurati alla giustizia. Allo studente colpito va tutta la solidarietà e la vicinanza dell’Ateneo». Questa la dura condanna dell’Ateneo calabrese.

Già in corso un’indagine mirata da parte dell’autorità giudiziaria preposta.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com