Cronaca

Ventisette piante di ulivo decapitate nel suo terreno. Si teme atto intimidatorio contro imprenditore

Filandari ( VV) Ventisette piantine di ulivo sono state tagliate in un terreno di proprietà dell’imprenditore agricolo Francesco Lopreiato, di 43 anni, di San Gregorio d’Ippona. Francesco Lopreiato è figlio dell’avvocato Rosario Lopreiato, vittima di un agguato compiuto il 23 giugno del 2010 a Sant’Angelo di Gerocarne dal quale riuscì a salvarsi nonostante fu raggiunto più volte dai colpi di pistola all’addome. A scoprire le piante tagliate è stato lo stesso imprenditore agricolo, che ha presentato denuncia ai carabinieri. I danni ammontano a circa tremila euro.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com