Cultura&Spettacolo

8-11 dicembre: tornano le stelle di Natale dell’AIL

Stelle di Natale AIL

Stelle di Natale AILParte la campagna natalizia dell’AIL – Associazione Italiana contro le Leucemie – Linfomi e Mieloma. 4000 piazze italiane dall’8 all’11 dicembre saranno colorate di rosso, il rosso delle stelle di Natale che i volontari distribuiranno nel corso della manifestazione giunta alla sua 23° edizione.

In Calabria sono 136 le piazze che ospiteranno i volontari dell’AIL, dislocati principalmente nelle province di Cosenza e Reggio Calabria, dove hanno sede le sezioni provinciali dell’Associazione. Nella sola città dello Stretto sono sette i punti di raccolta: Piazza Camagna e Lungomare Falcomatà, gli esercizi commerciali Megatoys di Corso Garibaldi, Quiper in Viale Calabria e Via De Nava, centro commerciale Porto Bolero in Via Nazionale e Brico Center in Viale Calabria. Nelle altre città principali i gazebo si trovano a Catanzaro in piazza Prefettura, a Cosenza in piazza Kennedy, a Vibo Valentia in piazza Leoluca e presso l’ufficio sanitario di Corso Vittorio Emanuele III. Sul sito dell’Associazione (www.ail.it) è comunque possibile trovare tutte le zone in cui sono attivi i volontari con i banchetti.

Scopo principale dell’iniziativa è la raccolta di fondi per il finanziamento di progetti di ricerca e assistenza di alto valore scientifico e sociale, nonché per la realizzazione delle attività dell’Associazione che, da 40 anni, opera accanto ai pazienti nei reparti di ematologia. Nel 2010 sono stati raccolti complessivamente 7.080.558 euro. E in Calabria si è registrato un incremento rispetto all’anno precedente, con 193.607 euro.

Il contributo minimo di 12 euro, legato alle piantine, rappresenta un importante di gesto di solidarietà. Seppure la ricerca faccia passi in avanti rispetto alle terapie e alle diagnosi per i tumori del sangue, è sempre necessario il sostegno di tutti. I fondi raccolti sono impiegati dall’Associazione per sostenere la ricerca scientifica e finanziare il “Gruppo GIMENA” (Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell’Adulto). Ma AIL non è solo sinonimo di ricerca.

Un impegno rilevante dei numerosi volontari è soprattutto quello di far sentire la propria vicinanza ai pazienti affetti da leucemie, linfomi e mieloma. Oltre alla presenza rassicurante presso i reparti di ematologia, due servizi fondamentali offerti dall’associazione sono quelli dell’assistenza domiciliare e delle case-alloggio nei pressi dei centri di terapia. Ciò permette ai pazienti, nel primo caso, di ricevere le cure necessarie in un ambiente familiare e, nel secondo caso, di affrontare i lunghi periodi di cura lontano da casa assistiti dai propri familiari, contribuendo a riacquistare gradualmente autonomia nelle attività quotidiane. n Calabria esistono tre strutture “Casa AIL”, a Reggio Calabria, che dal 1995 sono in grado di accogliere gratuitamente i pazienti non residenti e i loro accompagnatori. Trenta i posti disponibili per rispondere a richieste che provengono da tutta la regione e non solo.

Presso i gazebo allestiti in piazza, oltre alle piantine, saranno disponibili opuscoli informativi relativi all’associazione e alle attività svolte.

Quest’anno, in occasione della manifestazione, anche le squadre di Serie A della Lega Pallavolo sostengono l’associazione: i giocatori scendono infatti in campo indossando una maglietta con il logo AIL.

 

Mariacristiana Guglielmelli

Print Friendly, PDF & Email





To Top