Cultura&Spettacolo

A Mormanno dal 6 dicembre “La grande festa di Perciavutti”

La Grande festa di Perciavutti, a Mormanno dal 6 all’8 dicembre, è un importante evento che coinvolge la comunità tutta nella celebrazione, con la preparazione dei quartieri della città, pronti ad ospitare i così detti “vuttari”. Una festa corale dunque, organizzata con il sostegno economico del Parco Nazionale del Pollino, presieduto da Domenico Pappaterra, la supervisione organizzativa dell’Assessore al turismo, Gerardo Zaccaria, e l’intenso lavoro dell’Associazione Comunalia presieduta da Luigi Perrone, insieme a tutto il direttivo del sodalizio locale, e la collaborazione dei Quartier Mastro Domenico Perrone (Quartiere Torretta), Vincenzo Sola (Quartiere Capo lo Serro), Francesco Pappaterra (Quartiere Costa) e Paolo Maradei (Quartiere Casalicchio). Al loro fianco oltre 220 volontari che stanno realizzando l’allestimento dei vuttari e la preparazione delle pietanze che renderanno gustosa l’accoglienza del pubblico. Non da ultimo il sostegno degli sponsor di questa iniziativa: la Goevertical, Gas Pollino e Sibarit organizzazione produttori.
Un lavoro alacre che vede le donne della comunità impegnate con passione nella preparazioni di un quintale di cavatelli, 100kg di tagliolini fatti in casa, 300 kg di pane da accompagnare ai salumi ed i formaggi dei casari nostrani. Nel menù della festa sono previsti da servire un quintale di baccalà, 100kg di prosciutto nostrano, 800 polpette di patate, altrettanti peperoni ripieni, insieme a 100kg di salsiccia da cuocere alla brace ardente, 90 kg di pancetta, oltre al dolce tipico del luogo, il bocconotto, senza dimenticare la Lenticchia di Mormanno, le frittate e le rape ed ovviamente il re della festa, sua maestà il vino, con 1200 litri da spillare dalle botti dei quartieri coinvolti in questa grande maratona del gusto tradizionale.
Oltre all’aspetto gastronomico, l’edizione 2014 sarà anche molto ricca di momenti ludici e culturali: sabato 6 dicembre il Palio delle botti alla sua IV edizione in programma alle ore 19.00. Domenica, invece, dalle ore 10.00 fino alle ore 12.00 sarà possibile visitare i 4 vuttari che la sera accolgono turisti ed appassionati e dove sarà possibile degustare i piatti della tradizione agroalimentare del territorio. Il cuore della festa, però, partirà alle 19.00 lungo tutto il centro storico ed i quartieri coinvolti. Lunedì 8 dicembre ancora tradizione e animazione con i giochi popolari nei quartieri. Alle 10.00 sempre Piazza Umberto ospiterà la IV edizione regionale della gara di Tiro alla fune in collaborazione con l’Accademia dei Giochi tradizionali di Cosenza. A concludere l’evento, Il concorso di poesia di Perciavutti ed un aperitivo di commiato.

Print Friendly, PDF & Email





To Top