Cultura&Spettacolo

Al via l’Euromediterraneo Festival. Si comincia con Sgarbi

COSENZA – Sarà Vittorio Sgarbi ad aprire il cartellone del Festival Euromediterraneo di Altomonte. La rassegna avrà inizio la sera del 24 luglio con “La Particella di Dio – Il Bosone di Sgarbi” in prima nazionale presso l’anfiteatro “Costantino Belluscio”. Il critico ed assessore comunale di Cosenza ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione del Festival, alla quale erano presenti anche il sindaco Giuseppe Lateano ed Antonio Blandi, dell’Officina delle Idee a cui è stata affidata la direzione artistica. “Altomonte Terra di Mezzo” è il tema della rassegna. Il caratteristico borgo sarà per quasi tre mesi luogo non solo di incontri di musica, teatro, danza, arti visive, enogastronomia, ma anche di confronti con personaggi dello spettacolo, scrittori, giornalisti e blogger di rilevanza nazionale, con eventi tematici come la Notte Bianca; la Festa della Terra, in collaborazione con Slow Food Calabria; La Festa dell’energia; la Festa del turismo accessibile e responsabile e dello sport per tutti, in collaborazione con l’Associazione italiana turismo responsabile e con il Comitato Paraolimpico calabrese; la Giornata dell’incontro con le comunità Arbereshe; il divino Jazz e la sua summer school. Tra i nomi altisonanti da segnalare quelli di Flavio Insinna, Patty Pravo e Nino Frassica, mentre per i più piccoli il 9 agosto andrà in scena anche la coppia più amata dai bambini: Masha e Orso. “La Particella di Dio – Il Bosone di Sgarbi” è ideato e diretto da Antonio Blandi e da Maurizio Orrico. «Non posso negare – ha detto Sgarbi nel suo intervento – qualche stupore nell’inaugurare la mia attività di assessore a Cosenza con una conferenza stampa su Altomonte. La formula pensata da Maurizio Orrico e da Antonio Blandi – ha aggiunto – mi consente di tornare alla mia originaria funzione e di parlare delle opere d’arte». Secondo il direttore artistico Blandi «l’Eurofestival Mediterraneo rappresenta per Altomonte un appuntamento importantissimo. Quest’anno in maniera particolare perché l’edizione 2016 del festival è volutamente incentrata molto su conoscenze e promozione del territorio. L’obiettivo non è solo fare animazione, ma rappresentare un elemento di congiunzione tra quello che può essere la cultura, l’arte, e anche il discorso sociale. Abbiamo coinvolto tantissime realtà; ci saranno più di 35 eventi. Quest’anno sarà il festival della gente, delle persone, dei ragazzi e in particolare dell’associazione Nemo, il comitato paraolimpico Calabria che ci ha aiutato nel costruire anche la promo. E’ il festival che viene costruito insieme a realtà come Slow Food Calabria e Touring Club. E’ un laboratorio di costruzione di sviluppo, che utilizza l’arte e la cultura». Il sindaco di Altomonte Giuseppe Lateano ha parlato di «momento di gioia e di occasione per combattere l’analfabetismo culturale e per promuovere la crescita di artisti e professionalità locali». Nel cartellone, come detto, spiccano alcune date: il 5 agosto ci sarà Flavio Insinna con la sua Piccola Orchestra, il 9 agosto Masha e Orso, l’11 agosto sarà la volta di Rocco Hunt, il 14 agosto si esibirà Patty Pravo e il 19 agosto giungerà ad Altomonte Nino Frassica.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com