Cultura&Spettacolo

Ballerino cosentino Danilo Calabrese al Politeama con “La Divina Commedia”. «Viaggiate insieme a noi»

Danilo Calabrese

CATANZARO – Nell’Olimpo dei musical italiani, anzi nel Paradiso, da anni c’è anche “La Divina Commedia” (prodotta dalla Mic Srl), che sarà in scena da questa sera e fino a lunedì 17 febbraio al Teatro Politeama di Catanzaro, con l’organizzazione di Ruggero Pegna per la 34ª edizione del suo festival “Fatti di Musica 2020”.

L’attesa è quelle delle grandissime occasioni: questa sera, nel giorno degli innamorati, la prima replica alle ore 21 il primo spettacolo. Domani, invece, in programma due spettacoli: il primo alle ore 10 per le scuole e il secondo alle ore 21; domenica 16 febbraio unico spettacolo pomeridiano alle ore 17.30; il 17, infine, gran finale con unico e ultimo spettacolo per le scuole alle ore 10.

Il Viaggio de “La Divina Commedia”

Lo spettacolare viaggio sul sentiero che attraversa i fantastici regni dell’ Inferno, del Purgatorio e del Paradiso, si ripresenta al pubblico calabrese con un allestimento eccezionale che si avvale di proiezioni in 3D e di un suggestivo impianto scenografico, con ben 50 tecnici, 70 scenari mozzafiato e oltre 200 costumi di scena. Lo spettacolo utilizza diversi linguaggi espressivi e asseconda l’inesauribile fantasia dantesca. Il Dante Viaggiatore diventa la proiezione fisica della voce di se stesso, nella magistrale interpretazione di Giancarlo Giannini, voce narrante dello spettacolo. Il viaggio di Dante (interpretato da Antonello Angiolillo) dallo smarrimento nella selva, evocazione di una memoria, fino all’ascesa in Paradiso viene “sfogliato” in scena, come un libro animato, attraverso la magia teatrale.

In scena, per la regia di “Virgilio” Andrea Ortis (musiche orchestrali di Marco Frisina e testi di Gianmario Pagano e dello stesso Ortis) gli attori Myriam Somma (Beatrice), Noemi Smorra (Francesca, Matelda), Angelo Minoli (Ulisse, Guido Guinizzelli). Ed ancora  Federica Basile (Pia dei Tolomei, La donna), Antonio Melissa (Ugolino, Catone), Antonio Sorrentino (Caronte, Pier delle Vigne). Notevole anche il corpo di ballo acrobatico, guidato dal capoballetto Mariacaterina Mambretti e composto da Marina Barbone, Rebecca Errori, Raffaele Iorio, Luca Ronci, Federica Montemurro, Giovanna Pagone, Giuseppe Pera, Raffaele Rizzo, Michela Tiero, Alessandro Trazzera, Alessio Urzetta.

Danilo CalabreseNel corpo di ballo anche due ballerini calabresi: Fabio Cilento e Danilo Calabrese

Quest’ultimo, 28 anni di Cosenza, al terzo anno consecutivo nel corpo di ballo dello spettacolo, affiancandogli quasi parallelamente apparizioni tv in produzioni importanti, da Uno Mattina in Famiglia su RaiUno a Pequenos Gigantes, dall’ultima finale di Tu Si Que Vales a Domenica Live.

Il viaggio di Danilo

«Del giorno dell’audizione, di cui ero venuto a conoscenza per caso, ricordo l’emozione – ci racconta Calabrese – di danzare di fronte al coreografo di Roberto Bolle, responsabile delle selezioni, e soprattutto la gioia di averlo colpito nel mio stile (moderno – contemporaneo, ndr), pur non avendo una marcata formazione classica». 

«Cosa mi piace di piu di questo musical? Innanzitutto il fatto che si tratti di ripercorrere un viaggio che ognuno di noi fa interiormente: gli interpreti, noi ballerini, gli spettatori, tutti… e le emozioni non scemano mai, neanche dopo tre anni di repliche! E come sfogliare un libro, il libro della vita. Ognuno associa i propri ricordi, gioie, amarezze, le cose che gli sono accadute, ai momenti dello spettacolo. Poi mi ha colpito molto anche il coinvolgimento durante i matinee degli studenti che rimangono colpiti dalle proiezioni, dagli effetti, che danno poi l’illusione di vedere un percorso emozionale come se si fosse al cinema». Danilo Calabrese

E l’emozione è ogni volta la stessa anche per Danilo, soprattutto quella di danzare davanti al proprio pubblico. «Ritorno in Calabria con questo musical dopo essere venuto l’anno scorso a Reggio Calabria. Ciononostante è ogni volta come la prima volta. Inoltre – continua – nella propria terra si sente quel brivido in piu che deriva dal fatto di danzare davanti alla propria gente e ai propri cari».  Nel caso di Danilo anche per quelli che non ci  piu: «Ogni volta che vado in scena dedico lo spettacolo a mio nonno Francesco che prima della sua scomparsa mi seguiva dappertutto». Quindi un invito accurato: «Mi fa piacere vedere che attraverso questo tipo di spettacolo le persone si avvicinino di piu al teatro e all’arte, perchè se si supportano le produzioni artistiche, anche e soprattutto nella nostra Regione, forse meno calabresi, anche in questo settore, potremo fare a meno di spostarci, per fare quello che amiamo. Quindi questo è il mio invito: sosteniamo l’arte».

Calabrese sarà in tour con “La Divina Commedia” fino a fine marzo (si chiude al mitico Brancaccio di Roma). Poi un po’ di meritato riposo e di nuovo danza.

INFO SPETTACOLI E BIGLIETTI

Per gli spettacoli mattutini per le scuole in programma sabato 15 febbraio e lunedì 17 febbraio con inizio alle ore 10, è necessario rivolgersi agli uffici della Show Net s.r.l. (tel. 0968441888 oppure mail info@ruggeropegna.it). Il prezzo ridotto del biglietto è di euro 15.00 a studente. Prevista la gratuità per un docente accompagnatore ogni 15 studenti e per ogni disabile.

Gli spettacoli serali per tutti andranno in scena venerdì 14 (debutto) e sabato 15 febbraio alle ore 21.00. I biglietti per i serali sono regolarmente  in vendita online su www.ticketone.it e in tutti i punti Ticketone (Catanzaro: Bar Mignon, corso Mazzini; Tabacchi Rotundo, Sala; Lamezia T.: Uffici Pegna, corso Nicotera n. 237; Vibo V.: Cultura Viaggi, via Calabria n. 15; ecc.).

Tutte le informazioni sono reperibili al numero telefonico 0968441888, ai siti www.ruggeropegna.it e www.divinacommediaopera.it.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com