Cultura&Spettacolo

Carnevale di Castrovillari, eleganza e cultura anche per la 62ª edizione

Carnevale di Castrovillari

CASTROVILLARI (CS) – Da sessantadue edizioni è l’Evento carnevalesco più atteso e famoso in Calabria e da alcuni anni è stato anche riconosciuto fra i primi dieci Carnevali d’Italia dal Mibact e dal Touring Club, oltre che come evento già storicizzato. Anche quest’anno il Carnevale di Castrovillari conferma la sua formula vincente che ne fa una delle manifestazioni culturali più importanti dell’intera regione Calabria. 

Svelato il manifesto della 62ª edizione

E questa mattina, nella sala De Cardona della BCC di Rende, da anni sponsor dell’evento, è stato svelato il Manifesto dell’edizione 2020 del Carnevale di Castrovillari e Festival Internazionale del Folklore. La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco di Castrovillari, Presidente Eugenio Iannelli, direttore artistico, Gerardo Bonifati, è entrata a pieno titolo nei grandi eventi storicizzati della Regione Calabria. Un tassello importante per gli organizzatori, una significativa ripresa dell’attenzione sulla cultura a favore di iniziative di valorizzazione di tradizioni, saperi ed espressioni artistiche, a tutto vantaggio del territorio calabrese e di chi opera nel campo della promozione della cultura segno. Presenti alla conferenza stampa, i presidenti Nicola Paldino (BCC Mediocrati di Rende), Filippo Capellupo (UNPLI), Marcello Perrone (FTIP Calabria), Eugenio Iannelli (Pro Loco Castrovillari) e il direttore artistico della Pro Loco di Castrovillari Gerardo Bonifati.

La conferenza 

«La nostra banca – ha sottolineato il presidente della BCC Mediocrati di Rende, Nicola Paldino – , affianca la Pro Loco, sin dall’apertura della filiale di Castrovillari, cioè sin dal primo momento, perché riconosciamo nel Carnevale della città del Pollino, una manifestazione di grandissimo spessore, ottimamente organizzata e capace di apportare valore aggiunto non solo alla zona settentrionale della Calabria, ma all’intera Regione». «Il Carnevale di Castrovillari – ha invece dichiarato il presidente della Pro Loco, Eugenio Iannelli – è un contenitore unico di arte, cultura, danza, spettacolo, una manifestazione non solo goliardica ma anche importante a livello economico e culturale per Castrovillari, che coinvolge tante maestranze, volontari, scuole e studenti. Inoltre rilancia l’espressività e la fantasia della nostra gente per come ha saputo continuamente renderlo un appuntamento, ormai caratterizzante, di questo periodo dell’anno, tanto da suscitare sempre più curiosità ed interessi da ogni parte d’Italia per quello che offre nell’edizione che viene proposta». «Anche per questa edizione, la Pro Loco – racconta poi il direttore artistico, Gerardo Bonifati – assicurerà dieci giorni di sano divertimento garantiti grazie anche alle innumerevoli iniziative di grande livello culturale che completano il ricco programma proposto. I tanti spettacoli, si uniscono allo spiccato senso di ospitalità dei castrovillaresi che renderanno, sicuramente, la città più bella, più colorata e più accogliente». Infine L’evento è stato sottolineato dalla dolcezza del “Forlotto” di Mormanno.

Tutto quello che c’è da sapere sul manifesto

Lo scatto, la realizzazione e la grafica del manifesto sono firmati da Claudio Regina; la maschera di Organtino è stata realizzata dai professori, Maura Bianchini e Mimmo Martire. L’Organtino, di cui si hanno notizie già dal 1635, attraverso la farsa dialettale di Cesare Quintana, è stata adottata dal Carnevale di Castrovillari, dal momento che, la farsa venne rappresentata, presso il municipio della città del Pollino, in occasione proprio dei riti carnascialeschi del Seicento.

Il primo atto ufficiale di questa grande manifestazione, le cui coreografie e scenografie sono curate da Danilo Di Marco, è stato espletato, mentre per conoscere il cartellone degli appuntamenti, spalmati in dieci giorni – dal 16 al 25 febbraio -, si dovrà attendere la presentazione ufficiale prevista per lunedì 10 febbraio, alle ore 18,00 presso Villa Bonifati a Castrovillari.
Per chi volesse sostenere l’evento, lo può fare attraverso la “Lotteria del Carnevale”.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com