Cultura&Spettacolo

Cirò Marina: Premio per l’Informazione a Carlo Parisi

CIRO’ MARINA (CROTONE) – Avrebbe dovuto esserci Tiziana Ferrario, volto storico del Tg1, l’altra sera a Cirò Marina,a consegnare il “Premio per l’Informazione” a Carlo Parisi, vicesegretario della Federazione nazionale della stampa italiana e segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria.
“E’ stata lei stessa a ricordarmi di non essere in Italia da qualche mese, ma a New York, – ha spiegato l’organizzatore dell’evento, il giornalista Francesco Mazza – quale corrispondente Rai, dicendosi ‘sinceramente dispiaciuta perchè sarebbe stato un vero piacere premiare Carlo Parisi, al quale mi lega un rapporto di stima e amicizia, dopo tante battaglie combattute insieme in seno alla Fnsi, che, voglio ribadirlo, non mi ha mai lasciata sola’”.
A consegnare il riconoscimento – creazione del maestro orafo crotonese Michele Affidato – al vicesegretario della Federazione nazionale della stampa è stato, quindi, l’assessore alla Cultura della Provincia di Crotone, Giovanni Capocasale, che, insieme a Mazza, ha voluto sottolineare “l’impegno, da tanti anni, di Carlo Parisi per i giornalisti e l’informazione, calabrese e non solo, come testimoniato da colleghi di primo piano quali, nell’occasione, Tiziana Ferrario”.
“Un impegno a difesa della professione e del lavoro di noi giornalisti – ha proseguito Mazza – che ho potuto sperimentare personalmente: ogni volta che ho avuto bisogno del supporto del sindacato, ho avuto Parisi al mio fianco”.
Già, difendere la professione. E, ancor prima, l’informazione: “Per un’informazione seria e corretta – ha esordito Carlo Parisi, nel ricevere il Premio, – è indispensabile che vi siano giornalisti veri, preparati e pagati. Cioè non sfruttati, come purtroppo accade in molti, troppo casi. E non solo in Calabria.   Non è questo il giornalismo, non è così che si fa informazione in un Paese civile e democratico. Il lavoro esige la sua dignità”.
Accanto a Parisi, nella cornice della prima edizione del Gran Gala della città di Cirò Marina, promossa da Francesco Mazza Network, sono stati premiati anche altri “illustri protagonisti della società, del mondo del lavoro, della cultura e della scienza in Calabria e oltre”, quali il notaio Carlo Perri per l’iniziativa editoriale “Storia e cultura del crotonese”, edita da “Città del Sole”; Salvatore Cosentino, procuratore reggente di Locri; Maria Luisa Mingrone, presidente del Tribunale di Crotone, primo magistrato donna a ricoprire tale incarico; Elena Scalfaro, nominata nel 2004 viceprefetto, all’età di 38 anni, la più giovane a ricoprire questo ruolo, attualmente capo di gabinetto del presidente della Regione Calabria; Stefania Zampogna, specialista in pediatria, responsabile dell’Osservazione breve pediatrica dell’Azienda ospedaliera “Pugliese Ciaccio” di Catanzaro, tesoriere nazionale della Società italiana medicina urgenza pediatrica, promotrice del progetto internazionale “Il bambino del Mediterraneo” della Simeup; Elga Rizzo, direttore generale dell’azienda “Pugliese Ciaccio” di Catanzaro; il prof. Giuseppe Italo Walter Germanò, specialista e docente in malattie cardiovascolari e medicina interna all’Università “La Sapienza” di Roma, e Guglielmo Genovese, archeologo, docente universitario a “La Sapienza”.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com