Cultura&Spettacolo

Cosenza si appresta ad essere la città più dolce grazie alla Festa del cioccolato

COSENZA – La città di Cosenza si appresta ad essere ancora una volta la città più dolce. Tutto pronto per la Festa del cioccolato 2018 presentata questa mattina presso la sede della CNA. «Ringrazio il Comune di Cosenza e l’assessore alla Crescita Economica Loredana Pastore, è anche grazie a lei se la festa cresce di anno in anno. Questa festa, nata 16 anni fa un po’ per caso, è ormai un appuntamento fisso per la città di Cosenza», annuncia il presidente della CNA, Francesco Rosa. Aria di novità per questa edizione che punta al sociale e alla formazione: gli alunni delle scuole primarie avranno l’opportunità di partecipare a laboratori di cucina, una buona occasione per mettere “le mani in pasta” e avvicinarsi alla realtà imprenditoriale. Quattro giorni, dal 25 al 28 ottobre, per gustare il cibo degli Dei nel salotto buono della città, Corso Mazzini, «il corso principale di una città che, grazie al sindaco Mario Occhiuto, è divenuta la città-modello della provincia», dice entusiasta l’assessore Loredana Pastore; «una location ideale anche per motivi tecnici: il tasso di umidità presente sul corso consente la lavorazione del cioccolato in modo ottimale», dice Francesco Rosa. Tradizione e innovazione sono alcuni dei punti di forza di questo evento «che anche quest’anno vede protagonisti gli studenti dell’Istituto alberghiero “Mancini-Tommasi”, un Istituto che rappresenta una possibilità per lo sviluppo regionale e un’occasione di inserimento nel mondo del lavoro per i giovani», dice Felicita Cinnante dell’istituto “Mancini-Tommasi”. Una festa per gli adulti e soprattutto per i bambini che verranno coinvolti in laboratori di cucina; quattro giorni di golosità durante i quali i maestri cioccolatai avranno l’opportunità di mettere in mostra passione e creatività dando vita a prelibatezze «che valorizzano anche le eccellenze gastronomiche calabresi come i fichi, il cedro e il bergamotto», annuncia Carmelo Fabbricatore, presidente provinciale dell’Associazione Cuochi Italiani. Delizie, ma anche laboratori, showcooking, animazione «con artisti di strada e acrobati» e motori «grazie all’esposizione, prevista l’ultimo giorno, dell’auto realizzata dal Reparto Corse dell’Università della Calabria», annuncia Pino De Rose, event planner di Publiepa, per una festa completamente autofinanziata,«frutto di una brillante idea sorta 16 anni fa», come racconta il direttore della CNA, Giulio Valente, che ha sempre più sapore internazionale grazie agli espositori provenienti dalla Francia, assoluta novità di questa vetrina che coinvolge maestri provenienti da tutta Italia. Quattro giorni di dolcezza, il segno di una Calabria positiva.

Rita Pellicori

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com