Cultura&Spettacolo

Dal 25 luglio personale del pittore Andrea Canale

GERACE (RC) – Sarà inaugurata il prossimo giovedì 25 luglio alle ore 18:30, alla presenza del Sindaco di Gerace Giuseppe Varacalli, la personale del pittore Andrea Canale. La mostra – ospitata a Palazzo Tribuna, sede del Museo Civico Archeologico della città dello sparviero – accosterà tempere e olii rappresentanti alcuni degli scorci più suggestivi dell’antico borgo, oltre a momenti legati alle tradizioni e al folclore della città, e sarà visitabile gratuitamente fino al 31 luglio, dalle ore 10 alle 12 e dalle 17 alle 22.

Nato a Reggio Calabria nel 1962, Canale ha compiuto studi artistici diplomandosi presso il Liceo Artistico “Mattia Preti” del capoluogo reggino, per dedicarsi poi quelli universitari in medicina, con specializzazione in oncologia e psichiatria, e perfezionandosi in psichiatria transculturale ed evoluzionistica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Appassionato di disegno fin dalla fanciullezza, Andrea Canale coltiva nel tempo libero questa sua attitudine, dipingendo da autodidatta: attratto dalle figurativo e dall’arte classica, si interessa alle antiche tecniche pittoriche maturando il desiderio di perfezionare il proprio percorso artistico sperimentando personalmente tali tecniche.

Nel gennaio del 2012 ha presentato presso la sala mostre del Palazzo Storico della Provincia di Reggio Calabria, la personale “Lo cunto de’ li cunti”, una raccolta di olii su tela ispirati alle favole classiche, tematica cara all’autore e che gli ha consentito di partecipare in qualità di relatore al seminario “Medioevo fantastico: la favola tra immagini e metodologia didattica”, tenutosi presso l’Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria.

Al luglio dello scorso anno risale infine la personale “Alchimie di Luce” tenutasi presso la Galleria d’Arte Toma del capoluogo reggino, dove Andrea Canale tuttora vive e svolge la propria attività di psichiatra e psicoterapeuta, continuando a coltivare la propria passione per il disegno e la pittura, dimostrando in tali campi doti peraltro apprezzate sia dalla critica che dal pubblico: un motivo in più per visitare la sua mostra geracese.

 

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top