Cultura&Spettacolo

Elisa Brown presenta YRROS, questa sera al Castello Svevo

COSENZA – «Abbiamo preso in mano i sogni e li abbiamo scritti perché si manifestassero. Li abbiamo resi rossi perché la passione li alimentasse e ci rendesse forti della motivazione a realizzarli. Abbiamo…io e tutte le donne che in me crescono. La bambina, la donna,la leonessa, la professionista,la goffa,quella insicura e la seducente. Abbiamo cercato un compromesso per convivere insieme affinché ognuna avesse il suo spazio. Ed eccoci insieme malinconicamente felici». E’ con questo intenso pensiero che Elisa Brown racconta il lavoro sul suo primo album ufficiale “YRROS”.

I brani, tutti inediti, sono scritti a quattromani con Alessio Iorio, eccetto la cover “Do Right Woman , Do Right man”, un brano originariamente interpretato da Aretha Franklin, alla quale la Brown è molto legata. L’esordio del disco ha visto l’uscita, nei primi giorni del 2018, del brano “Oh God (OM)”, che su YOU TUBE ha registrato un numero di 8000 visualizzazioni. Il singolo “Oh God” è una canzone che sembra una preghiera, o forse un mantra, o ancora un momento di meditazione. Sono tanti i suoni e gli strumenti musicali presenti nel brano, ed è proprio la miscela di questi suoni differenti tra loro a rendere magica la dimensione di ascolto.

Questo primo tassello di YRROS , realizzato con grandi musicisti, rappresenta l’apripista al messaggio di positività che la Brown vuole dare con il suo lavoro. La musica, quale messaggio di condivisione, può curare, guarire, darci forza e unirci. Il canto a Dio, unito all’OM e al canto armonico di “Oh God”, raccontano che non ci sono religioni che possano dividerci. Il resto del disco si evolve con sonorità che vanno dal funk, al jazz, al rock, alla musica soul più contemporanea , e racconta da diversi punti di vista che tutto può essere risolto se ci si ama in modo sano e un pò di più. Yrros in realtà vuol proprio dire “Sorry” al contrario (scusa in inglese), per tutte quelle volte che non si chiede scusa e forse si dovrebbe, ma anche per quelle volte in cui scusa dovremmo chiederlo a noi stessi per esserci sottovalutati nella vita e per non aver creduto nei nostri sogni.

Con questo album, Elisa Brown, festeggia anche la recente borsa di studi ricevuta proprio per la realizzazione di “Yrros”, donatale dall’ associazione ACEP (Autori Compositori Editori Produttori), rappresentata in Calabria da Roberto Musolino, in collaborazione con la Picanto Records di Sergio Gimigliano , il Peperoncino Jazz Festival e il Calabria Jazz Meeting, oltre che con il comune di Cetraro.

 

ELISA BROWN

Elisa Brown (Palermo all’anagrafe) è una artista poliedrica :

  • performer ed interprete di musica soul , con una particolare predisposizione al Gospel e al Blues
  • direttrice artistica di due cori gospel , uno a Cosenza (Soul Sighs Gospel Choir) e uno a Roma (Soul & Joy),
  • Operatore olistico della voce e del suono, che lavora da un anno al suo metodo Soul Singing (il canto dell’anima), unendo il potere energetico della voce alla storia della musica afro-americana, un metodo che porta in giro in Italia (il prossimo appuntamento è il 28 e 29 Settembre 2018 a Cagliari)
  • Vocal Coach in diverse scuole di musica nella provincia di Cosenza e privatamente a Roma
  • Attrice teatrale e regista che unisce il suo lavoro sempre a performance musicali.
  • Organizzatrice di seminari gospel con numerosi ospiti internazionali.
  • Autrice iscritta alla SIAE di brani di musica soul.

Ha iniziato a cantare all’età di 8 anni e per un lungo periodo è stata autodidatta.

Ha partecipato a numerosi concorsi canori posizionandosi sempre ai primi posti, tra i più importanti si ricorda la semifinale del “Premio Mia Martini” nel 2006 ed il “Tour Music Fest” nel 2008, in occasione del quale, esibendosi al Piper di Roma, è stata premiata da una giuria presieduta da Mogol come migliore interprete su oltre 3000 partecipanti in tutta Italia, e dove Luca Pitteri la ha scelta per una borsa di studi. Si è esibita su diverse tv locali e, nel 2011, nel programma “Mezzogiorno in Famiglia” in onda su Rai 2, ha cantato con l’orchestra del Maestro Mazza. E’ salita sul palco con numerosi artisti gospel di fama mondiale, in particolare con il Grammy Award Vaughan Phoenix , e con artisti come Leon Lacey (arrangiatore per Wycleaf Jean, Janet Jackson, Tamela Mann, Donald Lawrence),Elgin Johnson, Ron e Rod Hubbard, Trini Lopez Massie e molti altri. L’amore per la musica le ha permesso di salire sul palco con artisti come Cicci Santucci, Giorgio Rosciglione, Gegè Munari, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, Antonella Mazza, Giulio Tampalini, Stjepko Gut, Davide Santorsola, Verdiana Zangaro, Fabio Curto, Amy Coleman. Scelta tra diversi solisti gospel in Italia, l’ 8 Dicembre del 2013, accompagna Edward Taylor (corista nel coro gospel di Witney Houston) come corista / solista in occasione del seminario DALLA PAROLA AL CANTO 2013 a Bologna, e a Giugno del 2015 tiene il seminario gospel “The Power Of Music”, presso l’ICF ROME di Roma con Chris Riccardi e la vocal coach americana Jessica Smith.

Nel 2014 sale sul palco del Blue Note di Milano per accompagnare l’amica Verdiana Zangaro (Amici 2012) nella presentazione del suo album “ Al Centro del Caos”, sullo stesso palco ha la possibilità di esibirsi con il suo brano “Come Back To Love Me”, lo stesso brano è presente nell’album di “Yrros”, nel quale la stessa Verdiana canta come ospite.

Dal 2013 con il suo progetto “Elisa Brown Blues Project” è protagonista di diversi festival musicali importanti ( Peperoncino Jazz FestivalDivino JazzLe colline del JazzFestival delle Serre e tanti altri) .

Il 2016 inizia il suo viaggio come operatore olistico della voce e del suono, con grandi maestri che dedicano la loro vita alla ricerca dei suoni ancestrali e del benessere spirituale attraverso il mezzo della voce e del suono (canto armonico, body percussion, circle song); ed inizia un percorso di studi con Albert Hera,  Greta Panettieri, Igor Erzendam (Anna Oxa ha collaborato con lui), Claudia Bombardella, Rosa Medina. Da Settembre 2016 è Vocal Coach con approccio olistico presso diverse scuole d’arte e tiene laboratori collettivi sul Canto dell’Anima in tutta Italia, oltre che incontri individuali per ritrovare la propria voce e attraverso essa ottenere uno stato di benessere e serenità. Nel  2017 riceve diversi riconoscimenti per la sua attitudine artistica, in particolare nel Giugno del 2017 le assegnano un premio come “Miglior perfomance Musicale” presso il Teatro Franz di Cosenza per il suo progetto “Sing it Away”(un tributo paino e voce ad Aretha Franklin,e a Settembre, in occasione del Calabria Jazz Meeting, riceve il prestigioso premio Personaggio dell’Anno “Marco Tamburini”. Lo stesso anno, il 28 Dicembre, l’ACEP le consegna una borsa di studi per la realizzazione del suo album “Yrros”. Il 2018 esce con un video su You Tube il primo singolo del suo album, la canzone “Oh God, (OM) ha oltre 8000 visualizzazioni, e fa da apripista al progetto “Yrros” che Elisa Brown presenterà il 30 Luglio al suo pubblico. Il lavoro, che uscirà con l’etichetta della Picanto Records, verrà presentato al pubblico il 30 Luglio presso il Castello Svevo di Cosenza, un luogo suggestivo che ha ospitato negli ultimi anni personaggi del calibro di Diane Shuur, Manhattan Transfer, Ron Carter, Stefano Bollani, Rita Marcotulli e tanti altri.

Saliranno sul palco insieme alla Brown, una big band di 15 elementi:

BAND:
Alessio Iorio – basso
Lorenzo Iorio – chitarra
Paolo Chiaia – piano, organo, armonica
Francesco Borrelli – batteria
Marco Sangermano – percussioni
Roberto Risorto – piano, synth

SEZIONE FIATI:
Davide Paternostro – sax tenore
Andrea Paternostro – sax alto
Fabio Rossin – sax baritono
Gianluca Bennardo – trombone
Flaminio Marino – tromba

SEZIONE CORI:
Carmen Acerra – soprano
Daniela Butera –  mezzosoprano
Aquila Abbate – contralto

SPECIAL GUEST
Massimo Garritano – chitarra

++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Il concerto è organizzato dall’associazione Blowing On Soul, in collaborazione con il PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL, il Castello Svevo Cosenza e la Città di Cosenza, con la partnership dell’ ACEP vista la borsa di studio assegnata ad Elisa Brown per la realizzazione dell’album.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com