Cultura&Spettacolo

“Epistolari, le carte vive”. Al Rendano nuovo appuntamento con la storia del tango

COSENZA – Tutto pronto per la terza serata della rassegna “Epistolari, le carte vive – tracce di tango”, organizzata da UniterpreSila. L’appuntamento è per venerdì 3 febbraio alle ore 19 nella sala Quintieri del teatro Alfonso Rendano di Cosenza.
Il Maestro Francesco Perri, secondo quella che è ormai la formula consolidata della rassegna, all’inizio intratterrà i presenti parlando della storia, della cultura, delle curiosità e di tutto quanto gira intorno alla nascita del tango e al suo sviluppo. Il periodo storico che sarà preso in esame questa volta sarà quello che va dal 1920 al 1935, un’epoca segnata dalla forte emigrazione dall’Europa in Sudamerica durante la quale il tango si afferma come “tango cancion”. Il 1935, poi, è l’anno della morte di Carlos Gardel, uno dei compositori argentini più famosi e che ha sicuramente impresso il suo marchio sullo sviluppo del tango del tempo.
Insieme al Maestro Perri, che accompagnerà la sua lezione con le note del pianoforte, ci sarà come al solito l’attore Francesco Bossio che declamerà alcuni versi dei tanghi più famosi nati all’epoca.
Una serata di cultura e di musica, quindi, che non mancherà di interessare gli appassionati che si stanno avvicinando a questa rassegna che, lo ricordiamo, è la prima e unica rassegna d’Italia dedicata interamente al tango.
Parte dell’incasso dell serata sarà infine devoluto all’Airc, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.
Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top