Cultura&Spettacolo

Felici&Conflenti, comincia oggi la 5 giorni di stage di musica e danza e convivialità

intestazionehomeCONFLENTI (CZ) – Cominciata oggi Felici&Conflenti, «evento a metà strada tra il festival e lo stage di musica e danza» organizzato dall’associazione ‘Linea Jonica’. Fino al 30 luglio Conflenti ospiterà stage di danze e musiche dell’area del Reventino, seminari pomeridiani su tematiche specifiche, serate di convivialità. Con la partecipazione di figure di spicco della ricerca calabrese. Mercoledì 27 luglio, escursione organizzata da Conflenti Trekking con partenza alle ore 9 da località Queciola. Per tutta la settimana, nella Chiesa dell’Immacolata di Conflenti superiore,  la personale fotografica di Miriam Guzzi, ‘All’incanto non c’è fine’. Nella sala consiliare del Comune, la mostra di strumenti musicali popolari a cura di Vincenzo La Vena (in memoria di Febo Guizzi). Previsti, inoltre, laboratori di artigianato e cucina locale. «Non ci saranno gruppi di giro e palchi e l’insegnamento sarà caratterizzato da un approccio orizzontale che meglio si adatta ai metodi di apprendimento tradizionali dell’area», si legge nel comunicato della cinque giorni che conta oltre 60 adesioni dall’estero.

«I corsi si concentreranno quasi esclusivamente sulla tradizione locale del circondario del monte Reventino – precisa la nota – quell’area interessata al Pellegrinaggio della Madonna di Visora di Conflenti e che si presenta come culturalmente e musicalmente caratterizzata e differenziata. Il corso di danza, coordinato da Serena Tallarico e Andrea Bressi, vedrà la partecipazione attiva di ballerini di tradizione dell’area. Ci si concentrerà su quelle stesse danze che si possono osservare nei giorni della grande festa di Visora. I corsi di canto e organetto, coordinati da Gianpiero Nitti e Alessio Bressi, si occuperanno del repertorio vocale e da danza dell’area: quindi gli stili canori e le sonate da ballo rilevabili in questa porzione di Calabria. Il corso di zampogna, coordinato da Giuseppe Muraca e Christian Ferlaino si concentrerà sulla zampogna “conflentana” lo strumento, appartenente alla famiglia delle surduline, tipico della zona. Sempre legato a questo strumento è il corso di Yoga che Maura Gigliotti terrà insieme a Ettore Castagna, i quali guideranno i partecipanti nella pratica dell’hata yoga accompagnati dal suono della zampogna, una esperienza che mette insieme la pratica della meditazione e la tradizione musicale popolare. Angelo Maggio terrà un laboratorio di etno-fotografia perfettamente in line con l’idea di ricerca che sottende l’intera filosofia di Felici e Conflenti. Infine il liutaio Vincenzo Piazzetta curerà il corso di intaglio tradizionale su legno».

 

* I seminari pomeridiani

# 27 luglio, Conservazione e trasformazione nella musica di tradizione
orale, a cura del musicista e ricercatore Christian Ferlaino;
# 28 luglio, La musica e la danza nel marchesato crotonese, a cura di
Davide Ancora e con la partecipazione di Salvatore Megna;
# 29 luglio, Figure e paradossi della nostalgia, a cura dell’antropologo
Vito Teti;
# 30 luglio, Musicalità tra alta e bassa Valle del Savuto:
incontro-confronto, a cura del ricercatore Giancarlo Di Toma.

 

* Per maggiori info: www.felicieconflenti.it

 

r.p.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com