Cultura&Spettacolo

Francesco Renga al PalaMilone di Crotone per l’unica tappa calabrese del tour “L’altra metà”

Francesco Renga

CROTONE – Sarà Francesco Renga con il suo “L’altra metà” tour a dare il via a Crotone alla serie di eventi musicali dal vivo organizzati dalla Esse Emme Musica che saranno ospitati dal PalaMilone, dove Renga arriverà il 23 novembre per un imperdibile concerto accompagnato dai musicisti Fulvio Arnoldi (chitarra acustica e tastiere), Vincenzo Messina (pianoforte e tastiere), Stefano Brandoni (chitarre), Heggy Vezzano (chitarre), Phil Mer (batteria), e Gabriele Cannarozzo (basso). Quella di Crotone sarà una delle tappe del tour “L’altra metà” che prosegue in queste settimane, forte anche della pubblicazione del nuovo singolo “Normale” feat. Ermal Meta, disponibile da fine ottobre in radio e sulle piattaforme digitali, inserito nella nuova versione digitale dell’album “L’altra metà”, appunto, l’ultimo e ottavo disco di inediti. Del brano è disponibile online anche il video, a cura di Duilio Scalici, sull’importanza e la bellezza della “normalità”.  «Questa estate sono andato a trovare un amico, un artista… nello studio nel quale avevamo scritto alcune delle più belle e fortunate canzoni del mio repertorio – racconta Francesco Renga in merito al nuovo brano – Per Ermal la vita professionale e artistica negli ultimi anni è stata stravolta da un meritato successo… di questo si stava parlando; di quanto i nostri percorsi, sia di vita che artistici, in fondo si somigliassero tanto. Tutti e due figli di una lunga gavetta, noi due a guadagnarsi giorno per giorno ogni briciola di quanto la vita ci stava offrendo, con passione, sudore e sacrifici… Ad un certo punto Ermal mi fa ascoltare una canzone che parla di quella normalità di cui tutti e due ci sentiamo parte… quella normalità che ci rende fieri e consapevoli della fortuna che abbiamo. Quella normalità che entrambi proteggiamo e cerchiamo di non perdere mai. Quella normalità che oggi sembra quasi un difetto, in un mondo in cui tutti sognano di essere qualcosa di più, senza accorgersi probabilmente che la felicità il più delle volte ce l’abbiamo a portata di mano. Ci abbiamo lavorato insieme un po’, quasi per scherzo…  poi quella normalità abbiamo deciso di cantarla. Eccola».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com