Cultura&Spettacolo

Il Festival di Leoncavallo continuerà a Settembre

MOLTALTO UFFUGO – «Come promesso, il Festival Leoncavallo non finisce qui: a metà settembre presenteremo il Concorso Internazionale Ruggiero Leoncavallo e lo faremo con un bando che durerà 6 mesi e che ci darà la possibilità di promuovere Montalto Uffugo ed il Festival Leoncavallo in tutto il mondo. Da qui inizia un nuovo percorso di crescita».

L’annuncio, è del direttore Artistico Enrico Provenzano, nel corso della serata di Gala del Festival Internazionale Leoncavallo, evento conclusivo di quello che era stato definito il “primo atto” del festival.

D’altronde gli obiettivi dell’amministrazione comunale e della direzione artistica erano chiari sin dall’inizio: ridare lustro al Festival ed al contempo lavorare ad un progetto di più ampio respiro che proiettasse la città di Motalto Uffugo a livello internazionale tutto l’anno, non solo per pochi mesi estivi.

Si conferma, dunque, la nuova visione del Festival internazionale Ruggiero Leoncavallo, tra i più prestigiosi e apprezzati del sud Italia in ambito musicale che ha regalato due mesi intensi di spettacoli ed appuntamenti di grande spessore: da Nicola Piovani a Peppe Vessichio, da Javier Girotto a Mogol, fino ai concorsi di cortometraggio e poesia. Un vero contenitore culturale dalla musica classica fino a quella jazz, dal cinema ed al teatro che ora lascia spazio al “secondo atto”, il Concorso Internazionale di Musica Lirica.

«Vogliamo utilizzare il brand del festival Leoncavallo per rivitalizzare e promuovere la città di Montalto Uffugo– ha spiegato il Sindaco, Pietro Caracciolo. – Il nostro è un progetto che guarda lontano per far fare a questo Festival il salto di qualità che merita».

unnamed (2)

E la serata di domenica, ha fatto da trampolino di lancio al nuovo progetto del Festival con un evento dove lo spettacolo e la musica lirica è stata protagonista. Straordinaria l’Orchestra sinfonica della Calabria diretta dal maestro Filippo Arlia e le due artiste apprezzate a livello nazionale ed internazionale: il soprano Sara Baratta ed il mezzo soprano Loriana Castellano. Due voci di grande talento, in uno spettacolo cucito e pensato per una serata d’eccezione come quella che chiude la prima parte del Festival, nella suggestiva location del Sagrato del Duomo della Madonna della Serra.

A presentare la serata l’attore e regista teatrale Pino Quartullo e la showgirl e attrice Milena Miconi che hanno regalato anche interessanti momenti teatrali. E poi l’intensità artistica di Mariangela D’Abbraccio, pura magia.

Una serata ricca di emozioni artistiche che lascia il passo, ora, alla seconda fase quella del del Concorso Internazionale Lirico che prenderà il via a metà settembre.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com