Cultura&Spettacolo

Il Napoli Trip del maestro Stefano Bollani per “Armonied’Arte Festival”

ROCCELLETTA DI BORGIA (CZ) – Dopo il successo dei primi appuntamenti, continua domenica 7 agosto la nuova edizione di “Armonied’Arte Festival”, rassegna tutta calabrese che vedrà protagonista il pianista Stefano Bollani con il suo progetto dedicato alla canzone napoletana, “Napoli Trip”, nella suggestiva cornice del Parco Archeologico Scolacium. L’edizione 2016 del festival è incentrata su una serie di focus, cioè temi, ognuno rappresentato da un colore specifico. «Armonied’Arte – racconta infatti il direttore artistico Chiara Giordano – è un festival che ha segnato il panorama culturale della Calabria senza mai cedere alla tentazione di un’attività di massa e mantenendo al contempo un profilo che rilancia legittimamente le sue aspirazioni internazionali. Anche quest’anno prosegue questo percorso e fortifica queste aspirazioni, poggiando  ancora una volta su una casa, il Parco di Scolacium, il cui appeal non teme paragoni: cultura e bellezza come rilancio di un territorio le cui potenzialità sono forti ma fino ad ora poco sfruttate».

Questi i focus in programma con le relative tematiche trattate: Divertissement & Art (focus giallo), Sound internazionale (focus blu), Terre del sud, terre del mediterraneo (focus verde), Scolacium guarda al mondo – interculturalità e tematiche sociali (focus rosso), Calabriad’arte&Entertainment (focus arancio),Grandi uomini e grandi azioni/anniversari e ricorrenze (focus viola), Pitagora (focus marrone).

Il concerto di Stefano Bollani previsto per domenica rientra, dunque, nel focus verde: si tratta di un’esibizione atipica, con un quartetto. Molti altri gli appuntamenti in programma: il 13 agosto (focus rosso) il Parco Scolacium vedrà esibirsi l’Etoile Svetlana Zacharova, sul palco con il marito, Vadim Repin, violinista del calibro internazionale, e da etoile del Bolshoi di Mosca, del Marijnsky di San Pietroburgo, del Royal Opera Ballet Covent Garden di Londra e dall’Orchestra da Camera del Teatro di San Carlo di Napoli. Il 20 agosto (focus rosso) andrà in scena l’inedito spettacolo “Francesco e il Sultano”, una produzione originale di Armonied’ArteFestival, di Francesco Brancatella, dedicato a Suso Cecchi D’Amico e Franco Zeffirelli, autori di un soggetto inedito sull’incontro tra S. Francesco e il Sultano d’Egitto a cui si è ispirato Brancatella. La direzione artistica del progetto è di Chiara Giordano, regia e coreografie sono a firma di Micha von Hoecke, affiancato da Lorenzo D’Amico De Carvalho, e tra gli interpreti invece si annoverano i nomi di Alessio Boni, Mariano Sigillo e Edoardo Siravo. In occasione dei 400 anni dalla morte del drammaturgo inglese Shakespeare, martedì 23 agosto (focus viola) Dante Antonelli porterà in scena “Shakespeare sonetti”,mentre venerdì 26 agosto (focus marrone) sarà la volta di “Pitagora – la nascita di un uomo nuovo”, ideato e interpretato da Roberto “Kirtan” Romagnoli. L’appuntamento finale è fissato per il 10 settembre (focus arancio), giornata interamente dedicata a tutti gli artisti della regione a cui verrà offerta l’opportunità di un palcoscenico come Scolacium ed il suo Festival.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com