Cultura&Spettacolo

Il sistema moda riparte dal Sud

Dal 27 al 29 luglio al Castello di Altomonte Cs

th (10)La scelta della Calabria come sede di questi incontri non è casuale: seppure dichiarata persa da tempo, per questa regione la partita della competitività non è chiusa, bensì ancora tutta da giocare alla luce dei nuovi scenari tecnologici e competitivi.

Dopo il benvenuto di ARTES, CONFINDUSTRIA BARI-BAT, UNICAL, rappresentata dal Prof. Franco Rubino, direttore del Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche, e del sindaco di Altomonte Giuseppe Lateano, avrà inizio la sessione mattutina.  Presieduta da IVACE (Istituto Valenciano per la Competitività Industriale, Spagna) la sessione sarà incentrata sul progetto SUSTEXNET, i risultati ottenuti, e dei modelli di competitività sostenibili del Mediterraneo.

Lilia Infelise presenterà lo studio comparativo dell’ecosistema tessile del Mediterraneo curato da  ARTth (11)ES e da AITEX, capofila del progetto SUSTEXNET. Interverrà quindi il Prof. Piero de Sabata per introdurre il tema dell’efficienza energetica del sistema moda, mentre le testimonianze delle imprese saranno inaugurate dai rappresentanti di Tintoria Emiliana, uno degli storici innovatori del comparto finishing. A seguire interverranno Emilio Salvatore Leo, Amministratore e Creative Director di Lanificio Leo; Vincenzo Linarello, Presidente di Cangiari, e il Prof. Battezzati, che tratterà il tema dell’impatto ambientale della logistica e dei trasporti del sistema moda. 

Leggi ancora:

Ripartire da Sud

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com