Cultura&Spettacolo

La poetica di Michele Pane domani a Decollatura

DECOLLATURA (CZ) – Dopo la prima a Marina di Curinga, nell’ambito della “Festa della Cultura e dell’Ambiente” di Costa Nostra, MAICU MAN – Tra i sensi ed i paesaggi di un poeta: Michele Pane, lo spettacolo di Scenari Visibili di e con Dario Natale e Domenico D’Agostino, sarà in replica domenica 7 agosto, alle ore 18.00, ad Adami, frazione del comune di Decollatura dietro l’organizzazione di Rivìentu – Coordinamento territoriale delle associazioni del Savuto Reventino in collaborazione con l’associazione culturale e teatrale Scenari Visibili. La manifestazione di domenica si inserisce nel Cartellone Unico di eventi realizzato da Rivìentu, attraverso il quale si cerca di riunione, a mo’ di un’unica grande kermesse territoriale, tutte le iniziative culturalmente più significative dell’intera area del Savuto Reventino.

unnamed (1)

L’azione teatrale sarà realizzata in una particolare e suggestiva location, su via Luigi Costanzo, nei pressi della casa natale del poeta. Michele Pane infatti, nacque proprio nel piccolo borgo del Reventino Adami nel lontano 1876. Emigrato sin da giovane, passò quasi tutta la sua vita negli USA, prima a New York e poi a Chicago. Fu poeta colto, perfettamente inserito nel suo tempo, da sempre contrario al feudalesimo dei galantuomini calabresi come al consumismo industriale americano. Fondatore oltreoceano di seguite riviste letterarie italo-americane, mantenne sempre precisi contatti con i dissidenti calabresi costretti all’espatrio e con la natura dei suoi luoghi, dei quali perpetua nei sui scritti la nostalgia e il ricordo. Morì a Chicago il 18 aprile del 1953.

Un’azione che vuole essere l’auspicio di una rete culturale concreta e ben collegata tra il mare e le montagna. Una poetica fortemente intrisa di passione, storia, geografia, antropologia, usi e consuetudini dell’area del Reventino. Un invito a mantenere accesa la spia della curiosità verso le figure identitarie che tuttora attualizzano il presente e il circostante.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top