Cultura&Spettacolo

La rassegna fotografica “BAMBINI, Anima del Mondo” arriva a Napoli

COSENZA – Nella fortunata programmazione itinerante della mostra “BAMBINI, Anima del Mondo”, rassegna fotografica dedicata al variegato mondo dell’infanzia, la Fondazione Movimento Bambino e l’Istituto “Nea Zetesis” di Napoli, in collaborazione con la Fondazione Ferrero e il Comune di Minori (SA), hanno organizzato un convegno sul tema “Bambini che si raccontano e genitori disattenti”. Curato da Maria Rita Parsi e Mario Mastropaolo, con la fattiva collaborazione di Valerio Caparelli, l’atteso duplice evento si terrà domani, venerdì 19 luglio 2013, alle ore 19, nella cornice di Largo Solaio dei Pastai dell’incantevole località di Minori (SA).

Questa nuova tappa campana, inserita inaspettatamente nel tour della mostra fotografica, reso possibile grazie anche al contributo della Camera di Commercio di Cosenza, prosegue nella splendida cornice della costiera amalfitana il suo lungo viaggio di presentazione per il mondo, dopo esser stata già ospite di alcuni suggestivi luoghi del nostro Bel Paese. La rassegna, che si propone di riconoscere e rendere nota la sapienza dei bambini, è strutturata in 150 pannelli fotografici con testi, tra i quali la Carta di Alba redatta dalla Fondazione Movimento Bambino sulla tutela dell’infanzia e pubblicata nel libro “Bambini” di Alessandra Santelli e Maria Rita Parsi. Le foto della Santelli sono frammenti di viaggi, momenti, scoperte di un mondo che appartiene ai bambini e che tenta di contenerli nei suoi confini. I testi che accompagnano le istantanee sono attinti, invece, da un’opera di Maria Rita Parsi, “Il pensiero bambino”, che rappresenta un manifesto sulla filosofia bambina.

“La mostra – dichiara Parsi – rappresenta un’operazione di conoscenza, di rivendicazione di un diritto fondamentale: il diritto all’infanzia, ovvero quel principio pacificamente rivoluzionario che conferisce autorevolezza a chi, nel mondo, così com’è strutturato, non ha alcuna autorità”.

Molto attesa, infine, sul tema del convegno, la relazione del Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della Gestalt e dell’Istituto di Psicologia Umanistica ed Esistenziale “Nea Zetesis” di Napoli, Mario Mastropaolo.





To Top