Cultura&Spettacolo

Leo Gullotta incanta il Rendano. In arrivo “A Christmas Carol” per festeggiare il Natale

Leo Gullotta al Rendano

COSENZA – Sold out e lunghi applausi per la splendida interpretazione del prof. Toti di Leo Gullotta e il suo Pensaci Giacomino.

Un altro grande successo per la “Rassegna L’AltroTeatro”. Ieri sera, sul palco del Teatro Rendano, l’opera pirandelliana diretta da Fabio Grossi, in scena l’istrionico Leo Gullotta.

Pensaci Giacomino” (scritta da Luigi Pirandello nel 1917) è una commedia di incredibile attualità. Una pièce che rivive grazie all’eccellente regia di Fabio Grossi e dall’indiscusso talento del mattatore Leo Gullotta accompagnato da un impeccabile cast di attori. E’ un’ironia amara e graffiante quella che pervade il racconto. Una critica acuta nei confronti dei costumi usuali che la società del primo ‘900 indossava, ma che non si distacca poi così tanto dalla nostra contemporaneità. La giovane e ingenua, Lillina, che vive in un piccolopaese della Sicilia rimane incinta e cerca aiuto e conforto in una famiglia che non accetta “il disonore”. Il padre, stimato bidello della scuola dove anche lei lavora insieme alla madre la caccia di casa dopo aver scoperto il suo stato. Il professor Toti, maestro della scuola, prende in carico la ragazza e la creatura che arriverà dopo aver assistito al ripudio da parte dei genitori. ll piccolo verrà al mondo, ma Giacomino, padre del bambino, è frustrato dalla propria famiglia e dalla società “ipocrita e perbenista”, inizialmente decide di non accettare il bimbo come suo e di vivere separato da Lillina che abita ancora a casa del professor Toti. Sarà l’intervento di quest’ultimo a far crollare la maschera di Giacomino e fargli accettare il frutto del suo amore con Lillina. Una commedia a lieto fine ma che lascia spazio a riflessioni amare su una società pronta a giudicare e impietosa. Leo Gullotta entra in scena accolto dal pubblico con applausi scroscianti, interpreta il professor Toti ed è palese il legame che accomuna l’intenso e maturo attore siciliano con il drammaturgo conterraneo del ‘900.

Prossimo appuntamento della “Rassegna L’AltroTeato”, Giovedì 20 dicembre, alle ore 20.30, il musical “A Christmas Carol”. La celebre favola di C. Dickens per festeggiare il Natale, interpretata dall’esilarante Roberto Ciufoli.

A Christmas Carol” è l’adattamento del celebre romanzo di Charles Dickens . Per la prima volta in Italia lo spettacolo andrà in scena con le musiche originali del compositore statunitense Alan MenkenA Christmas Carol è la storia, fantastica, di Ebenezer Scrooge, un ricco e avaro uomo d’affari, che sarà interpretato da Roberto Ciufoli, attore, comico e regista teatrale italiano che ha sposato con entusiasmo la nuova idea della Compagnia. “Ebenezer Scrooge, un ricco e avaro uomo d’affari, interpretato da Roberto Ciufoli, alla vigilia di Natale del 1843, chiusa la sua bottega a Londra, si reca solitario verso la propria dimora mentre tutti si accingono a festeggiare la ricorrenza. Mal sopporta questa festività ma, durante la notte, riceve la visita di tre spiriti: quello del Natale Passato, quello del Natale Presente e quello del Natale Futuro. Tra flashback e premonizioni, riusciranno a mutare la sua indole meschina ed egoista. Scrooge si risveglierà la mattina di Natale con la consapevolezza che l’avidità del denaro e l’attaccamento alle sole cose materiali sono sbagliati: finalmente la carità e la fratellanza si faranno largo nel cuore del vecchio usuraio, che per la prima volta trascorrerà il Natale con il nipoteFred e la sua famiglia. Al fianco di Roberto Ciufoli, molti performer storici della Compagnia dell’Alba, a cui si aggiunge un cast di bambini, tutti diretti da Fabrizio Angelini, che cura anche le coreografie. La direzione musicale è invece affidata al maestro Gabriele De Guglielmo. Il Musical originale vanta le musiche del compositore Alan Menken, testi di Lynn Ahrens e un libretto di Mike Ockrent e Lynn Ahrens. Lo spettacolo è stato presentato ogni anno al Paramount Theater di New York City a Madison Square Garden dal 1 dicembre 1994 al 27 dicembre 2003.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com