Cultura&Spettacolo

“L’estate che si avvera sempre”: la programmazione estiva di San Basile

unnamedSAN BASILE (CS) – La programmazione estiva di San Basile, “L’estate che si avvera sempre”, riserva spazi di aggregazione, cultura, musica, teatro, gastronomia e scoperta del territorio in una chiave sempre nuova e con una forte vocazione turistica.  Nella Città dell’Olio, aderente anche alla rete dei Borghi autentici d’Italia, il palcoscenico si aprirà con l’attenzione alla dimensione multietnica. Sarà la sede dello Sprar in Via Cavour ad accogliere il primo appuntamento in programma il 5 agosto. “Cose da un altro mondo” sarà il titolo della giornata dedicata alla condivisione e alla conoscenza all’insegna dell’arte, con stand gastronomici multietnici e la musica di Balca Bandanica, Dj Azou e Dj China. Il 6 agosto spazio alla rassegna “Teatro Sotto le Stelle” con lo spettacolo, nell’Anfiteatro Comunale, di Vincenzo Bruno, Shpia Tates/Tellegrami, diretto da Imma Guarisci e Lucia Martino a cura dell’associazione Vorea di Frascineto. Spazio alla lettura il 7 agosto con al presentazione del libro “Giovanni Damis, un massone operativo” dedicato alla figura che fu Sindaco del Comune di San Basile dal 1861 al 1901, a cura di Saverina Bavasso e Geppino Martino. La sera successiva, 8 agosto, il secondo appuntamento di Teatro Sotto le Stelle con “Il prigioniero della 2ª strada” di Neil Simon a cura dell’Associazione la Compagnia del Cucco di Mormanno. La notte di San Lorenzo arriva il confidato appuntamento di enogastronomia e scoperta delle meraviglie del borgo: La Via dei Supporti, degli antichi sapori e mestieri, giunta alla sesta edizione a cura dell’associazione socio-culturale MalemaleGroup, nel corso della quale si esibiranno i Tarantanova. Tanti altri eventi animeranno le serate estive. «Una grande estate da vivere per venire a scoprire uno dei borghi più interessanti del Pollino – afferma il Sindaco di San Basile, Vincenzo Tamburi – per la sua voglia di fare rete con il territorio, porsi al centro di confronti culturali, sociali ed enogastronomici provando a soddisfare i palati di tutti. Puntiamo da anni ad avere una programmazione intensa e variegata anche per attrarre turismi e sensibilità non solo del territorio ma anche dalle regioni limitrofe, lavorando in sinergia con il territorio per accrescere anche la rete dell’accoglienza e della ospitalità. Venire a San Basile significa – come recita il nostro motto – regalarsi un’estate che si avvera».

Print Friendly, PDF & Email





To Top