Cultura&Spettacolo

Numeri da record per l’Oktoberfest di Rende

Oktoberfest

RENDE (CS) – Sulle Note trionfali di “We are the Champion” dei Queen cantata da Vincenzo Castello si è chiusa la seconda edizione di Paulaner Oktoberfest Calabria con numeri da record: circa 185mila presenze in tutta l’area mercatale e 70mila litri di birra venduti, con un incremento del 22,3% rispetto allo scorso anno. Un successo che ancora una volta premia un gruppo straordinario di volenterosi e lungimiranti imprenditori, Wisea Eventi, e un’organizzazione ineccepibile da tutti i punti di vista.

I numeri infatti decretano la piena riuscita dell’evento. 13 giorni che hanno portato nell’area Mercatale di Rende, dal 23 ottobre al 4 novembre, circa 185 mila persone che hanno potuto vivere le atmosfere bavaresi, tra musica e piatti tipici, con attenzione alle famiglie e ai più piccoli e un occhio anche al sociale. Serate che hanno fatto registrare il pienone, ricreando la magica atmosfera della Bavaria e della Festa della Birra più famosa al mondo, quella di Monaco di Baviera.

Portare lo spirito della tradizionale festa di Monaco di Baviera nel sud Italia, a Rende, è stata una scommessa vinta dal gruppo di imprenditori calabresi. Sono davvero orgoglioso del lavoro che è stato fatto – sottolinea il sindaco di Rende Marcello Manna. Le ricadute sul territorio – continua ancora Manna – sono state importanti, basti pensare che le strutture ricettive di Rende in primis hanno registrato in questi giorni un +15% di presenze.  Sarebbe riduttivo – continua Manna – pensare che l’Oktoberfest sia stata solo una grande manifestazione per Rende, eventi di questa portata coinvolgono tutta l’area urbana, portando valore aggiunto su tutto il territorio”.

Un’organizzazione impeccabile, che non ha lasciato nulla al caso e ha messo al centro dell’evento soprattutto il divertimento dei tanti accorsi, molti anche dalle altre regioni, a Rende. Non è stata lasciata al caso, ovviamente, la cura della parte gastronomica dell’Oktoberfest. Sapienti ed esperte mani hanno infatti preparato per tutte le serate i piatti più richiesti e prelibati della cucina bavarese.

 Nella tendostruttura allestita per l’occasione la fresca “bionda” è stata accompagnata da succulenti piatti, tra cui lo stinco e le costolette di maiale, patate, i tipici bretzel e, dulcis in fundo, tante deliziose torte caratteristiche dell’arte dolciaria tedesca. Non mancano i grandi numeri neanche per quanto riguarda la consumazione di cibi e bevande. Sono cresciuti i consumatori attenti ai prodotti bio e regionali, così come è aumentato il numero delle pietanze vegane per soddisfare tutti i palati. Non è mancato l’intrattenimento musicale, grazie non solo alla musica tipica bavarese ma anche agli spettacoli dei gruppi musicali scelti per l’occasione.

‹‹Ma il vero protagonista dell’evento – dice Walter Sposato di Wisea Eventinaturalmente è stato il pubblico››, pronto ad abbigliarsi come un bavarese doc e a vivere tredici serate all’insegna del divertimento e del buon bere, accompagnato dalle sonorità teutoniche. Abbiamo fatto cenno al sociale. E, con il sociale, vogliamo chiudere: perché l’Oktoberfest è stato un successo anche si e per la solidarietà. Tutto quello che è rimasto invenduto e le scorte di magazzino, sono state offerte al “Paradiso dei Poveri”, la struttura assistenziale di Padre Fedele Bisceglia che, si prende cura dei poveri, degli ultimi, dei dimenticati.

Auf wiedersehen und danke Rende – conclude Sposato. Ci siamo, talmente tanto, fatti coinvolgere dall’atmosfera tedesca, da scegliere di salutare e ringraziare Rende in perfetto stile germanico”.

Finisce nel migliore dei modi la seconda edizione dell’Oktoberfest. I dati dunque esaltano l’organizzazione, premiando spirito imprenditoriale e programmazione con numeri da record.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com