Cultura&Spettacolo

Rossosimona in scena al PTU con “Pinocchio ‘u lignistùartu”

ARCAVACATA DI RENDE (CS) – Sabato 22 giugno, alle 21, il Piccolo Teatro dell’Università della Calabria ospiterà il debutto del nuovo spettacolo della compagnia Teatro Rossosimona, “Pinocchio ‘u lignistùartu”.

Esito finale del corso per Allievi Attori tenuto da Lindo Nudo nella stagione 2018/2019, la rilettura del classico per ragazzi scritto da Carlo Collodi fra il 1881 e il 1883 è il pretesto per giocare al teatro sperimentando personaggi e situazioni.

Una messa in scena corale e divertente, con 14 attori alle prese con più personaggi da interpretare e una storia di ribellione e crescita che continua ad essere attuale e godibile a tutte le età.

Sul palcoscenico Giuseppe Agostino, Alessandro Bonifacio, Giuseppe Bonifacio, Yonereidys Bejerano Jane, Salvo Caira, Giulia Caruso, Francesca De Luca, Giulia Dodaro, Ugo Lanzafame, Alessia Lico, Giovanbattista Picerno, Rina Scala, Stefania Scola e Chiara Vinci.

«‘U lignistùartu è il bambino discolo – spiega il regista Lindo Nudo -, che fa sempre il contrario di quello che gli si dice e fa arrabbiare i genitori. È l’aggettivo con cui da bambini venivamo rimproverati». Termine dialettale che ben si addice al personaggio Pinocchio e che anticipa l’introduzione nella pièce di alcuni dialoghi in calabrese, come già successo in molte delle produzioni di Rossosimona.

«Anche in un corso di allievi ci si può divertire a sperimentare – aggiunge Nudo, che firma anche l’adattamento drammaturgico dello spettacolo e che, anche in questa nuova produzione, si è avvalso della collaborazione di Jacopo Andrea Caruso alla consolle audio luci, di Caterina Cozza per i costumi, di Teatro della Maruca per le scenografie, di Noemi Caruso per la gestione sala, di Ugo Lanzafame per la logistica e di Claudia Gullà per le foto e le riprese video, in una logica di avviamento dei giovani alle professionalità teatrali.

Lo spettacolo si arricchisce inoltre dell’esecuzione dal vivo dei brani “Pinocchio testadura” e “Ara trattoria d’a prupetta càvuda”, composti e interpretati da Giovanbattista Picerno. Le voci fuori campo sono di Paolo Mauro e Lindo Nudo. Con questo spettacolo si chiude il ciclo quinquennale di attività di formazione presso la sala teatro di via Tintoretto. Da ottobre i corsi riprenderanno al Palacultura di via Rossini, sempre a Rende, in sinergia con l’associazione Creativa.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com