Cultura&Spettacolo

Siani e la felicità. Standing ovation ad Acri per l’artista partenopeo

ACRI (CS) – È durato due ore l’atteso spettacolo di Alessandro Siani all’anfiteatro comunale di Acri, che ha segnato il ritorno dell’artista partenopeo in Calabria. «Sono felice di essere tornato nella vostra terra dove facevo le vacanze con la famiglia da piccolo». Ma l’attore comico, sceneggiatura e regista, considerato da molti l’erede di Massimo Troisi, sembra apprezzare molto anche Acri e il suo pubblico: «Avete un anfiteatro bellissimo. Appena l’ho visto sono rimasto impressionato. Fare uno spettacolo a Rende o a Cosenza ti da anche l’assist per le battute, ma per farlo qui ti devi proprio preparare». E ancora: «Cristo si è fermato ad Eboli, ma ad Acri ha continuato (…) Devo parlare con il sindaco, voglio la cittadinanza onoraria di Acri».

Il feeling con il pubblico di Acri

Bellissima poi l’intesa che si viene a creare con il pubblico – composto anche da tantissimi arrivati da Napoli e da ogni parte della provincia di Salerno – con cui Siani interagisce più volte con battute a crepapelle sulle differenze fra Nord e Sud, la politica attuale, la famiglia, i giovani, l’amore, ma anche con riflessioni intelligenti e acute e le sue considerazioni sulla felicità («Ho chiamato il mio spettacolo Felicità Tour perché voglio provare a regalarne un po’ a tutti»).

E così tutte le attese della vigilia sono pienamente rispettate. In un anfiteatro quasi pieno, che fa ricordare le belle estati andate in cui Acri era la capitale degli spettacoli estivi della provincia cosentina, la seconda serata dell’Acri Summer Festival firmata DeDo Eventi è un successo.

Compagni di avventura e omaggi famosi

Merito anche delle musiche composte e dirette dal maestro Umberto Scipione che con la sua orchestra sono colonna sonora perfetta dello spettacolo di Siani, proprio come dei suoi film.

Prima di salutare il pubblico, a cui a fine serata ha dispensato ancora sorrisi e fotografie, l’artista napoletano – che aveva pure ricordato, tra gli altri, Massimo Troisi e Mario Merola – ha rivolto un sentito saluto al grande Luciano De Crescenzo, scomparso ieri.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com