Cultura&Spettacolo

Sibari, il presepe vivente si aggiudica il premio “Il Santo Presepe”

SIBARI (CS) – Il Presepe Vivente di Sibari, che per l’edizione numero 22, è stato insignito del premio del “Più dello d’Italia”, continua a far parlare di sé aggiudicandosi un altro importante riconoscimento. Nel giorno della Candelora, porta a casa il Premio “Il Santo Presepe” gareggiando per la sezione D che è quella dedicata, proprio, ai presepi viventi.  Prevalentemente di architettura lignea, composta con legname proveniente dal Pollino e dalla Sila, è realizzata interamente da volontari. Una importante caratteristica è data dal fatto di essere ricostruito ex novo ogni anno garantendone l’unicità rendendolo, soprattutto, mai uguale a sé stesso. Vengono ricostruite, sapientemente, le vecchie botteghe artigiane cercando di riproporre quello che è il racconto degli evangelisti. Al fianco dei personaggi immancabili gli animali condotti al pascolo o rinchiusi nei pollai, ovili e recinti che contribuiscono a rendere maggiormente suggestiva la rappresentazione. Le rappresentazioni vengono portate in scena durante le festività Natalizie e, quest’anno, hanno visto la firma del patto d’amicizia tra la città di Cassano All’Ionio con la città di Faggiano, anch’essa famosa per avere uno dei presepi più belli d’Italia, e l’arrivo dei Re Magi, vestiti per l’occasione con tessuti pregiati dal giornalista di costume e moda Salvo Esposito che hanno indossato le creazioni dell’orafo crotonese Gerardo Sacco, cittadino onorario di Cassano.

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com