AL VIA A VACCARIZZO IL MINI TOUR NEI PAESI ARBËRESHË CALABRESI DI SCENA IL GRANDISSIMO SASSOFONISTA AMERICANO ERIC DANIEL CON UMBERTO NAPOLITANO COINVOLTI NEL CIR L’estate calabrese anche quest’anno si sta fortemente caratterizzando a livello turistico e culturale nel segno del Peperoncino Jazz Festival, rassegna itinerante nelle più belle località della regione che, partita lo scorso 12 luglio da Reggio Calabria con una strepitosa XVI edizione (oltre 50 gli eventi in cartellone, con il coinvolgimento una trentina di comuni), tappa dopo tappa si sta confermando come uno dei più importanti eventi culturali e turistici del Meridione. Considerato unanimemente come il Festival Jazz Internazionale della Calabria, l’evento, organizzato dall’Associazione culturale Picanto e diretto artisticamente da Sergio Gimigliano, da DOMANI, (martedì 8 agosto) inizierà un breve tour che lo porterà a farà tappa in alcuni caratteristici paesi del Cosentino di origini arbëreshë. Il percorso alla scoperta dei centri più interessanti dell’Arberia calabrese inizierà, dunque, domani, con l’attesissima tappa a Vaccarizzo Albanese, grazioso borgo di origini arbëreshë che sorge nell’entroterra appena sopra Corigliano, il cui caratteristico centro storico, alle ore 22:30, grazie alla collaborazione di Saro Costa e al volere dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Pomillo per la prima volta ospiterà una tappa del festival musicale più piccante d’Italia. Protagonista assoluto sul palco allestito nella caratteristica piazza che sorge al centro del paese, sarà il grandissimo musicista americano Eric Daniel, carismatico sassofonista dalle mille collaborazioni importanti (Stevie Wonder, Ella Fitzgerald, Natalie Cole, Joe Cocker, Tom Jones, Amii Stewart, George Benson, Astrud Gilberto, Paul Young, Randy Crawford, Solomon Burke, Jerry Lewis, Toots Thielemans, Lew Soloff, Michael e Randy Brecker, Chaka Khan, Wendy Lewis, Tony Bennett, Gladys Knight, Gil Evans, Carmen McCrea, ma anche Zucchero, Alex Britti, Andrea Bocelli, Gino Paoli, Antonello Venditti, Eduardo De Crescenzo, Giorgia ecc.). Nel corso della serata, che sarà ad ingresso libero, Daniel si confronterà con il trio capeggiato da Umberto Napolitano, musicista che ha all’attivo ben tre dischi pubblicati dalla prestigiosa etichetta discografica tedesca YVP Music e collaborazioni con artisti di grande rilievo (tra cui Mango, Rosario Giuliani, Giovanni Amato, Giancarlo Maurino, Dario Rosciglione e Daniele Sepe), in passato a più riprese definito “il miglior pianista jazz della Calabria”. Al loro fianco, un’eccellente sezione ritmica formata dal portentoso bassista
elettrico Franco Marino dal fantasioso batterista Fabrizio La Fauci (entrambi già membri, insieme ad Umberto, del fortunato quartetto EOS). Dopo l’inaugurazione in grande stile della collaborazione tra il PJF e il grazioso paese di Vaccarizzo, l’evento jazzistico proseguirà il suo percorso nell’Arberia calabrese approdando per il secondo anno consecutivo nel grazioso anfiteatro che sorge nel centro storico di Plataci, laddove, in joint-venture con la 4° edizione del Festival dell’Immigrazione, si esibirà la cantante Elisa Brown, che accompagnata dal suo formidabile quartetto proporrà una serata all’insegna blues, coinvolgendo il pubblico con la classica formula del call & response. Dopo l’ultima tappa ionica del PJF 2017 (quella in programma giovedì 10 agosto), nel corso della quale le note brasiliane del chitarrista Robertinho De Paula si diffonderanno nell’aria nell’elegante contesto dell’Imperial Beach di Rocca Imperiale, la serata a doppio set dell’11 agosto ospitata nel centro storico di Laino Borgo (nel corso della quale si alterneranno sul palco il duo formato da Vanessa Elly e Roy Panebianco e i travolgenti The Hoppers) e il concerto della strepitosa cantante americana Denise King, in programma sabato 12 agosto in quel di Mormanno (presso il Faro Votivo), domenica 13 agosto il PJF coinvolgerà un altro paese calabrese fortemente rappresentativo dell’Arberia compreso nel Parco Nazionale del Pollino (area protetta calabrese che lo scorso anno è stata inserita nella Rete Europea e Globale dei Geoparchi sotto l’egida dell’UNESCO), facendo tappa a San Basile, nel cui anfiteatro il pianista lametino Egidio Ventura presenterà il suo Omaggio all’indimenticabile Michel Petrucciani. Dopo una breve pausa di due giorni in occasione del Ferragosto, il XVI Peperoncino Jazz Festival, evento organizzato con il contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria (progetto presentato a valere sull’avviso pubblico relativo agli eventi culturali nell’ambito dei Fondi PAC 2017), degli enti Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di numerose amministrazioni comunali e di importanti Sponsor privati (primo fra tutti Banca BPER e poi Confindustria Cosenza, Agis e Anec Calabria, Gas Pollino, Pollino Gestione Impianti, Ottica Di Lernia, Montagna Srl, La Pietra Srl ecc.) e con l’Alto Patrocinio del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Napoli e della Reale Ambasciata di Norvegia riprenderà il lungo itinerario alla scoperta delle più belle località calabresi esplorando la costa tirrenica (nel territorio compreso tra Praia a Mare e Aiello Calabro si esibiranno artisti del calibro di Fabio Concato, Xantoné Blacq, Gianluca Guidi, Fabrizio Bosso & Julian Oliver Mazzariello, Daniele Scannapieco, Walter Ricci, Maurizio Morante, Roberto Musolino, Gianfranco Campagnoli, Sasà Calabrese e Sing Swing), per poi fare una breve incursione di due giorni nel Pollino, in occasione della quale terminerà il tour nei paesi albanesi con la tappa in programma nello splendido scenario del Belvedere di Civita il 25 agosto all’insegna dei ritmi del Sud del mondo co, ERic Daniel

To Top