Cultura&Spettacolo

“Vai che si balla”, l’inedito di Telemare che impazza sul web

COSENZA – L’artista di San Lucido  ha deciso di scrivere un brano musicale finalizzato alla valorizzazione del territorio calabrese e alla promozione culturale delle tradizioni musicali, utilizzando un linguaggio semplice e moderno attraverso una delle quattro discipline della Cultura Hip Hop, il “Rap”.

Per tutti quelli che di canzoni e di musica d’autore desiderano cibarsi, a Cosenza è nato da pochissimi giorni un nuovo brano musicale che fa ballare anche i bambini, coloro che colgono le sfaccettature dell’arte in pochissimo tempo.

Il brano è nato per far ballare e divertire, “Abra Calabria non c’è trabocchetto” come scrive l’autore della canzone, è proprio così perché nella terra del sole, abbiamo dei posti incantevoli da scoprire.

Francesco De Luca in arte il “Maestro Telemare”, un Bboy fondatore del gruppo di Break dance “Compà Dreush”, un nome insolito che richiama il dialetto cosentino rompendo gli schemi tradizionali da oltre 15 anni, promuove con costanza, passione e arte i talenti locali.

Telemare non viaggia mai da solo, a sostenerlo ci sono il Maestro Antonio Grosso e Daniele Sanfilippo (studio di registrazione Suoneria Mediterranea). Insieme trovano la giusta sintonia per dare vita a una base musicale che rispecchi l’allegria e la genuinità dei calabresi, dal sapore estivo.

Telemare sopra alcune note musicali, decide di studiare il testo chiaro e stravolgente, un connubio tra la realtà e la fantasia, che risuona le tarantelle del territorio.

Immagina un viaggio “TI PORTO IN CALABRIA A FARE UN GIRO”, una sorta di vetrina turistica, che evidenzia i lati migliori di questa terra.

Questo a Telemare non basta! Viene avvolto da tanti flash che ha assorbito precedentemente nei balli di strada,  approfondisce la sua ricerca addentrandosi in quelli che sono i veri problemi della Calabria, il “Rap” è la verità cruda di quello che accade.

Elabora le parole con ironia e simpatia come ad esempio “BENVENUTO NELLA TERRA DI NETTUNO DOV’È PASSATO ULISSE E HA LASCIATO IL SUO NESSUNO” la canzone prende forma.

«Il ritornello è un invito a divertirti, a venire a passare l’estate nei posti calabresi e quindi un’idea di sviluppo turistico innovativo attraverso un linguaggio moderno», afferma Telemare. Con questa affermazione l’autore arriva al cuore dei calabresi.

Infine la parte che da un valore aggiunto alla canzone sono le riprese mozzafiato, di Francesco Barbato e Ivan Cozza, anche loro membri della crew Compà Dreush, lasciando quel sapore in bocca di voler visitare quello scoglio e tuffarci come Telemare.

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com