Imprese

Agenti e mediatori: siglato importante protocollo d’intesa

REGGIO CALABRIA – E’ stato siglato un importante protocollo d’intesa tra ANAMA, Associazione Nazionale Agenti e Mediatori d’Affari di CONFESERCENTI, e la Fondazione Enasarco.

L’attività di mediazione ha subito un grosso restyling nel corso degli ultimi anni, tanto che all’interno delle società che se ne occupano, sono sorte figure professionali nuove, che si occupano della struttura dell’agenzia e del management.

Finalmente le agenzie immobiliari strutturate potranno, grazie anche all’accordo sottoscritto, assumere rapporti con collaboratori e coadiuvanti senza dover fare “i salti mortali” o inventarsi rapporti di lavoro fantasiosi. Oggi chi è agente immobiliare iscritto ed abilitato in Camera di Commercio sarà inquadrato con l’INPS e regolato dalle norme codicistiche (art. 1754 e seguenti) e dalla legge 39 del 1989 come prima. Per coloro, invece, che svolgono attivita’ accessoria alla mediazione o limitata ad alcune specifiche funzioni non vi sarà più lo spauracchio dell’ispezione ENASARCO, con conseguenze economiche disastrose , ma il riconoscimento di una funzione che viene equiparata alla figura di un agente e rappresentante di commercio.

Basta ipocrisie o finti rapporti di collaborazione: chi non è abilitato non può svolgere la funzione di mediatore ma può coadiuvare il titolare nelle fasi accessorie e di sostegno all’intermediazione e quindi al “core business” dell’azienda.

I clienti acquirenti dovranno sempre avere a che fare con il titolare se vogliono concludere affari, ma potranno farsi aiutare e affiancare anche da soggetti che preparano il campo al business.

Grazie all’importante accordo, sarà possibile formalizzare con un contratto di agenzia la posizione dei collaboratori non abilitati, già in forza all’agenzia e dei nuovi collaboratori, attraverso la loro iscrizione ad Enasarco e previa contestuale iscrizione in Camera di Commercio, nelle apposite sezioni del REA e del registro imprese riservate agli agenti e rappresentanti di commercio. La decorrenza contributiva partirà solo dal giorno di effettiva iscrizione e non comporterà conseguenze per i periodi pregressi. La riconduzione dei rapporti in argomento sotto la forma del rapporto agenziale, con l’iscrizione in CCIAA, comporterà l’esclusione nei confronti dei soggetti in questione dell’applicazione della legge Fornero, con riferimento alle restrizioni imposte in materia di partite Iva, nonché la possibilità di regolamentare i rapporti con i collaboratori appena avviati al lavoro, in attesa del conseguimento della necessaria abilitazione all’esercizio dell’attività di mediazione.

CONFESERCENTI ed ANAMA, con i propri uffici, sono al servizio delle agenzie che avranno bisogno di ulteriori informazioni e chiarimenti ed hanno predisposto, a conferma della posizione regolare di ogni agenzia, una vetrofania per comunicare ai clienti ed agli ispettori ENASARCO: qui siamo in REGOLA!.

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top