Calcio

Lega Pro, scaduto il termine per i ricorsi: il Cosenza Calcio attende l’ufficialità del Consiglio Federale

Il termine, per la presentazione dei ricorsi alla Covisoc da parte delle 11 società abilitate e che lo scorso 1° luglio avevano prodotto domanda incompleta, è scaduto questa mattina alle ore 13.

Nocerina, Vicenza, Pro Patria e Tritium per la Prima Divisione e Campobasso, Treviso, Sambenedettese, Rimini, Bellaria, Chieti e Portogruaro per la Seconda Divisione, sono le squadre interessante. La Covisoc valuterà entro giovedì 18 i ricorsi presentati e il giorno dopo, venerdì 19 luglio, il Consiglio Federale ufficializzerà i nomi dei club rimasti fuori. Il Cosenza, lo staff e i tifosi attendono fiduciosi l’esito del ripescaggio.  Una volta saputo il responso della Covisoc, il Cosenza preparerà con tutta calma la documentazione per un eventuale passaggio in  Lega Pro Seconda Divisione.

Inevitabilmente però è iniziata la fuga di notizie. Il sito del Corriere dello Sport scrive testualmente.

“… Confermate le rinunce di Andria e Borgo a Buggiano, Nocerina e Rimini, sia pure con il fiatone, hanno oltrepassato le Colonne d’Ercole e sono dentro gli elenchi buoni. Fuori, invece, dalla Lega Pro sette squadre. Sarebbero out anche Portogruaro, Treviso, Campobasso e Sambenedettese. Anche la Tritium, in bilico sino all’ultimo istante, sembra che sia tra le cadute: più sì che no. Notizie ufficiali non ne esistono, non c’è un elenco delle promosse o respinte affisso davanti a una delle sedi della Figc di Via Po a Roma. Questa è una nota artigianale, vecchia maniera…”.

C’è da attendere ovviamente l’ufficialità di queste notizie ancora frammentarie e ufficiose.

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top