Calabria, posto di passioni

Ritorna il percorso archelogico subacqueo a “Le Castella”

Le Castella

LE CASTELLA (KR) – L’Area Marina Protetta “Capo Rizzuto”, in collaborazione con la Soprintendenza dei Beni Archeologici della Calabria ha ripristinato il “PERCORSO ARCHEOLOGICO SUBACQUEO” antistante il Castello Aragonese di Le Castella. L’obiettivo è quello di realizzare diversi percorsi archeologici subacquei al fine di incrementare l’interesse sul patrimonio archeologico sommerso e di fornire una maggiore offerta a turisti ed appassionati del settore. Il percorso ha un’importante valore storico che testimonia i rapporti tra oriente e occidente; posizionato ad una profondità di 4 – 5 metri, si sviluppa per un circuito lineare di 400 mt. Nei fondali sono presenti i resti di una scalinata, due horrea, un crogiolo di vari tagli di cava e resti di lavorazione di manufatti destinati all’edilizia. Il sito inoltre è caratterizzato dalla presenza di resti di un relitto con carico di marmi adagiate su un fondale di 6,5 – 7 m a circa 160 metri in direzione sud-ovest dal promontorio di Capo Pellegrino e, quindi, perfettamente fruibili da un punto di vista subacqueo. Il Presidente Stanislao Zurlo e l’Assessore Gianluca Bruno si ritengono pienamente soddisfatti ed orgogliosi, per le attività avviate dall’AMP Capo Rizzuto, per la promozione e la valorizzazione turistica del territorio crotonese, che potrebbe rappresentare l ‘inizio di una nuova stagione culturale, utile allo sviluppo turistico dell’intera provincia.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com