In Evidenza

Cosenza premia le scolaresche vincitrici del concorso “PlayEnergy”

COSENZA – Si è svolta, presso il Cinema Italia di Cosenza, la premiazione dei vincitori regionali di “PlayEnergy”, il concorso che Enel dedica alle scuole di ogni ordine e grado e che vede ogni anno migliaia di ragazzi confrontarsi con i temi dell’energia e dell’ambiente.

Alla premiazione erano presenti quasi 200 studenti provenienti da scuole di tutta la regione. A consegnare i premi agli studenti sono stati Manfredo Piazza, Assessore alla coesione sociale del Comune di Cosenza, Marzia Settino, in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Ragionale, Francesco Passarelli, Responsabile Enel Distribuzione – Zona di Vibo Valentia, ed Elisa Cosentino, Team Leader del Punto Enel di Cosenza.

Per la Scuola Primaria ad essere premiata è stata la II A dell’Istituto Comprensivo Catanzaro Est. Plesso Fiume Neto, guidata dalla docente Rita C. Barillaro, per il progetto “Catanzaro città del vento”.

Per la scuola Secondaria di primo grado il premio è stato consegnato alla III I della Scuola Media Bonaventura Zumbini di Cosenza che, guidata dal professor Mario Cosco, ha presentato un progetto dal titolo “Smart City”.

Per la scuola Secondaria di secondo grado è stata, infine, premiata la V A dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Luigi Einaudi” di Palmi (RC), guidata dalla professoressa Sebastiana Ragonese, per il progetto “Una giornata senza energia”.

Hanno, inoltre, ottenuto dalla giuria regionale la menzione speciale le tre seguenti classi, che, pertanto, accedono alla fase nazionale, assieme alle tre classi vincitrici:
1. IV A e IV B della scuola “Salice” di Arghillà (RC);
2. II A della scuola “Antonio Monaco” di Cosenza;
3. III A dell’Istituto Commerciale per Geometri “A.Righi” di Reggio Calabria.

Il pomeriggio della giornata è stato, poi, dedicato alla visita guidata – curata dall’Assessorato al Turismo di Cosenza – del centro storico della città e del Museo all’aperto Bilotti, dove sono esposte opere di alcuni tra i più importanti artisti internazionali.

Per gli studenti è stata, quindi, una giornata intensa, arricchita dalla conoscenza delle iniziative equo-solidali sviluppate per l’inserimento socio-lavorativo di persone disabili, messe in campo dalla Cooperativa Sociale L’Arco di Catanzaro.

Print Friendly, PDF & Email





To Top